Paranco elettrico – come si usa e quali sono i migliori

Ci avrebbe migliorato molte giornate faticose, quelle in cui abbiamo dovuto sollevare un carico pesante per posizionarlo in un altro piano della nostra casa o in una zona diversa di un’abitazione; il paranco elettrico è quel prodotto che ci può evitare molti mal di schiena e, sicuramente, ci farà risparmiare molto tempo.

In queste situazioni che comportano il sollevamento di carichi pesanti, il paranco si può rivelare quindi davvero utile. Queste macchine sono in grado di sollevare facilmente e rapidamente oggetti pesanti, permettendoti di spostarli da una posizione all’altra in tutta comodità e sicurezza.

Sul mercato esistono tre diversi tipi di paranchi, quelli idraulici, quelli manuali e quelli elettrici. Anche se ognuno di questi ha i suoi pro e contro, noi, in questo articolo, prenderemo in esame esclusivamente il paranco elettrico perché, a nostro parere e a parere di molti, è l’attrezzo più versatile ed efficiente.

Nella nostra guida, vi daremo alcune informazioni necessarie a farvi acquistare il prodotto giusto e vi spiegheremo come usarlo propriamente; non vorreste mica acquistare un prodotto senza avere una minima conoscenza di quello che andrete ad usare? Non ve lo permetteremo.

clicca qui se vuoi vedere direttamente la classifica dei migliori

Cos’è un paranco elettrico?

Avrete capito l’utilità di questo dispositivo, ma com’è fatto e come funziona? Ecco la risposta alle vostre domande.

Un paranco elettrico è un dispositivo di sollevamento che è tipicamente montato sopra una trave o un cavalletto. Questi possono essere fissati in una posizione o utilizzare un carrello per scorrere lungo un binario o una trave. Il paranco elettrico, o anche chiamato argano elettrico, è costituito da un motore collegato a un meccanismo a ingranaggi che fa girare un tamburo. Intorno al tamburo c’è una catena o cavo con un gancio attaccato all’estremità libera. Una scatola di controllo elettrica pende tipicamente dal paranco, consentendo all’operatore di sollevare e abbassare il gancio di carico premendo un pulsante. I paranchi elettrici si differenziano per capacità di carico, requisiti di tensione, velocità di sollevamento, lunghezza del cavo e mobilità, ma questo lo vedremo meglio dopo.

Sebbene questi prodotti vengano generalmente utilizzati per scopi industriali e commerciali, possono anche essere utilizzati da persone comuni, non necessariamente sul luogo di lavoro.

Per esempio, nel caso abitaste in una palazzina senza ascensore, una persona anziana potrebbe non avere le forze di salire 5 piani di scale con i sacchi della spesa e quindi montare uno di questi paranchi sul balcone potrebbe essere una mossa intelligente.

Come si installa un paranco elettrico?

Prima di capire come usarlo, dovrete per forza passare in quello step fondamentale che è l’installazione.

Certo potreste farvi montare il paranco da qualche esperto, ma questo andrebbe ad influire pesantemente sul vostro budget e molti di voi non se lo potrebbero permettere; con un po’ di pazienza e di tempo a disposizione, installare un paranco potrebbe rivelarsi un lavoro più semplice del previsto, vi basterà seguire le istruzioni che vi daremo ora.

  1. Determina il posto dove montarlo: Il fattore più importante nell’installazione del paranco elettrico è l’effettiva posizione di esso. Dovete ricordare che il carico che affiderete al paranco sarà anche un carico sui travetti del sistema. La maggior parte di questi sistemi può gestire carichi in eccesso fino a circa 180 chilogrammi. Tuttavia, questo deve essere distribuito uniformemente in tutta l’area in cui verrà collegato il paranco. Un buon posto per installare il paranco elettrico è nel mezzo del sistema in cui è possibile coprire due o tre capriate.
  2. Installa dei travetti di supporto: Quando si determina la posizione del paranco , è possibile installare alcuni travetti 2×6 tra le travi in modo che possano aggiungere un supporto di carico. Se hai un soffitto aperto nel tuo garage, questo sarà molto facile da fare. Se hai coperto il soffitto con un muro di mattoni, dovrai misurare l’area e tagliare un buco che attraversa tre capriate e sarà largo 60 centimetri. Tagliate il travetto 2×6 su misura e fissatelo tra le travi. Ne avrete uno su ciascun lato di una capriata centrale. Fissate il tutto con viti da legno da7 centimetri. Sarebbe bene usare i ganci per travetti se si ha accesso ad essi.
  3. Installa ulteriori travetti: Una volta installati i travetti tra le travi del traliccio, è quindi possibile tagliare due travetti 2×6 di una lunghezza di 60 centimetri e posizionarli lungo il lato dei tralicci terminali dove sono stati fissati i travetti. Utilizzare le viti per fissarle.
  4. Collega il paranco ai travetti: Uno dei motivi per cui si utilizzano i travetti è quello di aggiungere un po ‘di supporto per il peso extra. Un altro motivo è quello di dare un altro punto di attacco al paranco elettrico. Utilizzare la staffa di montaggio fornita con il paranco e contrassegnare i fori per i bulloni. La staffa andrà all’esterno dei travetti, quindi li forerai direttamente.
  5. Avvita i bulloni: Dopo che avrai nidividuato e segnato i punti per i bulloni procedi ad avvitarli e fissarli.
  6. Installa il paranco elettrico: Ora che la staffa è fissata ai travetti, è quindi possibile sollevare il paranco in posizione e fissarlo con i bulloni forniti. Collegalo alla presa elettrica più vicina e assicurati che funzioni correttamente.

Come si usa un paranco elettrico?

L’uso di uno di questi prodotti è un compito semplice che può essere padroneggiato molto rapidamente.

Qui sotto trovate alcune istruzioni su come utilizzarlo al meglio ed evitare incidenti.

Per prima cosa vorrai che la zona intorno a te e al paranco sia la più libera possibile, questo per permetterti di toglierti nel caso un carico pesante dovesse cadere per qualsiasi motivo. Anche la catena dell’attrezzo gioca un ruolo fondamentale nella vostra sicurezza; quelle fornite dal produttore potrebbero essere troppo fragili o non adatte al peso che avete intenzione di alzare; assicuratevi sempre che la catena sia conforme al carico.

Quando giungerete al punto in cui dovrete alzare il peso, fate si che questo venga elevato in perpendicolare al paranco stesso, in modo da evitare oscillazioni.

Il paranco elettrico è un ottimo modo per sollevare oggetti pesanti dal pavimento, fuori da un’auto, lontano da un trattore o su un camioncino. Tuttavia, ci sono momenti in cui aiutare questo prodotto non solo prolungherà la vita del paranco stesso, ma renderà il sollevamento più sicuro. Usa un martinetto sotto gli oggetti dove c’è un po ‘di spazio, o lascia gli oggetti dove sono se si trovano su un camion. Ciò consentirà al paranco una distanza molto inferiore di sollevamento dell’oggetto.

Fattori da considerare nell’ acquisto di un paranco elettrico

Ci sono un paio di cose che rendono i paranchi elettrici una delle migliori opzioni di sollevamento e trazione sul mercato. Innanzitutto, è la loro velocità. Con un paranco da 500 kg, puoi sollevare 500 kg fino a 13 metri d’altezza, in un minuto, da solo. Se fossero le persone a sollevare, questo potrebbe richiedere quasi un’ora. Se avessi usato un paranco a mano, anche in questo caso, avresti impiegato molto tempo. Un altro punto forte su questi attrezzi è che sono facili da installare. Con una solida superficie di supporto, avrai solo bisogno di un buon cacciavite elettrico per montarli.

Infine, non esiste un modo più sicuro per sollevare attrezzature pesanti, macchinari e altri carichi mostruosi che utilizzare un paranco elettrico. Alcuni di questi arrivano a casa in versione telecomandtata, quindi potrete controllarli a 3-4 metri di distanza. Per non parlare degli ultimi modelli, i cui telecomandi sono colmi di funzionalità, le quali aumentano il vostro comfort e la vostra sicurezza.

In questa guida, discuteremo di ciò che dovresti considerare quando acquisti uno di questi paranchi.

Prezzo: Il primo dettaglio che andrete ad osservare potrà essere il prezzo del prodotto; sappiate che non esiste un prezzo specifico. Molti di questi paranchi elettrici variano dagli 80 ai 350 €; quelli con un prezzo più basso tendono a essere più fragili e meno affidabili e, detto tra noi, non bisogna scherzare quando vi è di mezzo la vostra sicurezza.

Paranchi sopra una determinata fascia di prezzo sono giustificati dalla qualità del prodotto, come la catena, dalla capacità di carico e dalle molteplici funzioni con cui vi arriveranno a casa.

Capacità di sollevamento: questa è una delle caratteristiche più importanti, poiché le nostre esigenze di sollevamento variano. Per ottenere il meglio dal tuo paranco elettrico, scegli un’unità che sia abbastanza potente da soddisfare tutte le tue esigenze di sollevamento e che possa adattarsi a qualsiasi cambiamento.

Altezza: un’altra grande considerazione è l’altezza di sollevamento e questa, generalmente, dipende dalla lunghezza della sua fune e dalla potenza del motore. Se ne vuoi uno per caricare i camion, è sufficiente una piccola altezza di sollevamento.

Velocità: i paranchi elettrici sono progettati per facilitare il sollevamento di quanto non sarebbe stato se si usassero le mani o un argano a mano. Maggiore è la velocità, più forte è il paranco e più efficiente sarà per te.

Opzioni di sollevamento: a seconda di quanto si desidera sollevare il carico e il peso, queste unità consentono di utilizzare una puleggia a linea singola o doppia.

Dispositivi di sicurezza: un paranco elettrico debole o di scarsa qualità può farti male e distruggere il tuo carico. Controlla se ci sono funzioni di sicurezza progettate per mantenerti al sicuro e proteggere ciò che intendi muovere.

Facilità d’uso: Un paranco elettrico dovrebbe facilitare il sollevamento e la trazione. Quello che non promette di farlo non è un buon affare. A parte questo, dovrebbe essere facile da usare, sia per principianti che per professionisti, a partire dall’installazione. A causa del peso coinvolto, questi strumenti richiedono un supporto sicuro in grado di resistere a un uso prolungato. Per semplificare, controlla se quello che stai acquistando ha tutte le parti necessarie per l’installazione, incluse le staffe di montaggio, i ganci di sollevamento e le pulegge. Controlla anche come è montato e se ci sono diverse opzioni di montaggio.

E’ presente un telecomando? Oltre ad aumentare la sicurezza degli utenti, questo semplifica l’utilizzo del prodotto. Consentono di controllare completamente il paranco da una distanza compresa tra i due e tre metri. Esistono diversi tipi di telecomandi, alcuni dei quali hanno entrambe le funzionalità di base, come spegnimento e accensione, e funzionalità avanzate come la scelta della velocità e un piccolo interruttore di arresto di sicurezza.

Classifica migliori paranchi elettrici 2020

Ultimo aggiornamento 2020-07-03

conclusione

Se sei in cantiere, in magazzino o semplicemente ti servirai del paranco elettrico per portar un mobile fino all’ultimo piano di un palazzo, dovrai cercare il miglior prodotto che ti potrà servire al meglio. Questi attrezzi possono supportare vari pesi come 1000kg, 500kg ed avere diverse lunghezze di catena.

Questi sono gli elementi fondamentali che dovrai esaminare, insieme agli altri di cui vi abbiamo parlato in precedenza.

Con questa guida speriamo di esservi stati d’aiuto nella conoscenza approfondita del paranco e nella scelta all’acquisto.

Se vi sono rimasti particolari dubbi o avete domande da esporci, per favore, non esitate a scriverle nella sezione commenti qua sottostante.