Le migliori Yogurtiere per uno Yogurt buono e sano fatto in casa

Le yogurtiere sono un ottimo modo per preparare il tuo yogurt a casa e sul mercato sono disponibili numerosi modelli diversi che variano in termini di caratteristiche e prezzo. In questa guida, daremo un’occhiata ad alcuni tra quelli che hanno superato i nostri test e ti mostreremo come usarli.

Perchè no? Discuteremo anche alcuni dei vantaggi nel creare il tuo yogurt in casa. Quindi, se stai cercando la tua prima yogurtiera o sei semplicemente curioso di sapere cosa è effettivamente, continua a leggere la nostra guida sempre aggiornata!

Le migliori yogurtiere del 2022

Le 4 recensioni, qui sotto, sono frutto di 2 settimane di test da parte del nostro team. Nella scelta finale, oltre a questo, hanno influito le opinioni dei clienti e il marchio di produzione. I quest’ultimo caso abbiamo deciso di prendere in considerazione i brand migliori nel settore, come Severin, Girmi e Moulinex. Detto questo, iniziamo con le recensioni!

Girmi YG03

ultimo aggiornamento 6 gennaio 2022

Iniziamo dalla Girmi YG03, una yogurtiera che ha 7 tazze di vetro da 180ml, quindi con la capacità totale di 1L di yogurt producibile. Si riscalda fino a 60 gradi e può essere usata per fare lo yogurt in circa 9 ore. Funzionale anche il coperchio trasparente con manico. Il prodotto è realizzato in acciaio inossidabile 304 per alimenti, il che lo rende molto duraturo e sicuro.

L’uso è dei più semplici, infatti, presenta un solo tasto centrale e facilmente visibile, tramite il quale accenderete la macchina che poi potrete spegnere passate le 9 ore.

Ariete 617

ultimo aggiornamento 6 gennaio 2022

Ariete 617 conferma le aspettative di un marchio di fiducia. Può essere usata per fare un delizioso yogurt fatto in casa attraverso I 7 vasetti di vetro, i quali hanno un volume totale di 1,3 litri in modo da poterne fare facilmente abbastanza per la tua famiglia o gli amici. Funzionamento facile con un solo pulsante on/off e potenza fino a 20w. Produce il miglior yogurt in sole 12 ore! Basta aggiungere i tuoi ingredienti naturali preferiti e goditi un sano yogurt!

Bello anche il design della yogurtiera con un giallo che da subito ha colpito la nostra attenzione. Possiamo definirlo il modello perfetto per chi è principiante e, senza dubbio, 5 stelle per la qualità-prezzo!

SEVERIN JG 3521

ultimo aggiornamento 6 gennaio 2022

La yogurtiera SEVERIN JG 3521 è l’unica con temperatura regolabile, tra quelle recensite. Ha 5 programmi per fare diversi tipi di yogurt, come quello greco o senza lattosio. 7 vasetti disponibili per 1 kg di yogurt totale. Facile da usare e comodo da conservare.

Ha un display LCD di facile lettura con supporto in diverse lingue. Infine, la temperatura può essere regolata e il produttore si dimostra professionale lasciando un ricettario che vi aiuterà nel realizzare i 5 yogurt diversi.

Moulinex YG231E

ultimo aggiornamento 6 gennaio 2022

Moulinex YG231E Yoghurt Maker. I suoi 7 vasetti di vetro con una capacità di 160 ml sono facili da usare e pulire, e con un dettaglio che ci è piaciuto molto. Infatti, ai tappi dei vasetti, potrete selezionare la data di scadenza attraverso una rotella. Lo spegnimento automatico con segnale acustico ti permette di avere la preparazione sotto controllo ad ogni utilizzo. Ha due pulsanti: uno per l’accensione e un altro per programmare il numero di ore. Preparatevi a gustare uno yogurt saporito in ogni momento!

Guida all’acquisto: Le nostre risposte ai vostri dubbi sulla yogurtiera

Come con qualsiasi altro elettrodomestico o oggetto per la casa, le persone hanno domande sulle yogurtiere e la preparazione, noi siamo qui per rispondere. Buona lettura!

Cos’è una yogurtiera?

Una yogurtiera è un elettrodomestico da cucina che viene utilizzato per fare lo yogurt in casa. Lo yogurt viene prodotto aggiungendo latte e una coltura (come Lactobacillus) a uno di questi macchinari, che ne agitano la miscela e introducono l’aria. Questo viene fatto a una temperatura elevata e dopo diverse ore di incubazione.

Una moderna yogurtiera è composta da:

  • Un contenitore isolato che contiene la miscela di latte/coltura mentre, il quale incuba per 7-12 ore fino a 50 gradi. Un elemento riscaldante in questa unità chiusa controlla la temperatura durante la coltura, processo in cui i batteri lattici vengono utilizzati per convertire il lattosio nel latte in acido lattico.
  • Un controllo elettronico che avvia e interrompe il processo di coltura quando è stata raggiunta la temperatura corretta.
  • Un timer per tenere traccia del tempo impiegato nell’incubazione e, quindi, nella preparazione dello yogurt.

Cos’è il processo di incubazione in una yogurtiera?

il processo di incubazione in una yogurtiera è la fase in cui la coltura viene aggiunta al latte e lasciata fermentare. La yogurtiera deve essere collegata e accesa per iniziare il processo di incubazione. Il timer non può essere impostato fino a quando non viene eseguita anche questa operazione.

Il processo d’incubazione può durare dalle 7 alle 12. Questo dipenderà dalla ricetta che avete usato e anche dalla potenza, in termini di watt, della yogurtiera

Durante il processo di incubazione, la coltura fermenterà il latte e creerà acido lattico. Questo darà una consistenza allo yogurt e cambierà il gusto del prodotto finale. Se viene lasciato troppo a lungo, può avere una consistenza simile al formaggio e se non è trascorso abbastanza tempo non ci sarà alcuna fermentazione. Un’incorretta tempistica d’incubazione produrrà uno yogurt dal sapore sgradevole, che sarà troppo acido o dolce.

Posso re-incubare lo yogurt?

Sì, puoi reincubare il tuo yogurt fatto in casa, quando il gusto e la consistenza non sono quelli che ti aspettavi. Rimettilo semplicemente nella yogurtiera per altre 5-6 ore o finché non avrà raggiunto la consistenza desiderata.

Quando scade lo yogurt fatto in casa?

Lo yogurt fatto in casa scade dopo un certo periodo di tempo, a seconda degli ingredienti e dei metodi utilizzati. Lo yogurt che contiene fermenti vivi e attivi scadrà prima di quelli senza questi. La data di scadenza può variare da sette a quattordici giorni. È importante notare che lo yogurt fatto in casa non si guasterà né andrà a male, ma il gusto e la consistenza potrebbero cambiare nel tempo, manifestandosi troppo acidi o densi. Se non pensate di consumarlo nei primi giorni, vi consigliamo di congelarlo in modo da poterlo conservare fino a 6 mesi.

vasetti della yogurtiera

Criteri da considerare nella scelta di una yogurtiera

Anche se può sembrare un piccolo acquisto, acquistare questo tipo di prodotto può risultare difficile. Con così tanti modelli diversi sul mercato, può essere complesso determinare quale sia giusto per te. Ecco alcuni fattori da considerare quando prenderai la decisione finale:

Capacità: La dimensione della yogurtiera determinerà la quantità di yogurt che puoi produrre in una volta. Se prevedi di utilizzare frequentemente questo apparecchio, assicurati di sceglierne una con una capacità maggiore.

Temperatura: Diversi marchi hanno diversi intervalli di temperatura. Dovrai assicurarti che quello che scegli possa raggiungere la temperatura per il tipo di yogurt che vuoi fare.

Facilità d’uso: Alcune yogurtiere sono più complicate di altre. Se non sei particolarmente pratico, assicurati di scegliere un modello facile da usare, senza particolari funzioni.

Budget: Esistono sul mercato yogurtiere con prezzi diversi. Assicurati di acquistarne uno adatto al tuo budget, ma non lesinare sulle funzionalità di cui hai bisogno per risparmiare qualche soldo, perché potresti pentirtene.

Pulizia: Alcuni modelli sono più facili da pulire di altri. Cercane uno con parti rimovibili che possono essere messe in lavastoviglie. Questo ti farà risparmiare un po’ di tempo durante le pulizie dopo aver preparato la tua deliziosa ricetta! Se ha spine di alimentazione rimovibili, assicurati che siano facili da staccare e ricollegare in modo da non avere problemi durante l’uso. Cerca anche modelli di yogurtiere con barattoli o contenitori di vetro – anche se hanno coperchi di plastica, la maggior parte di questi sono oggigiorno BPA free.

Le yogurtiere a caraffa più scelte dagli utenti

ultimo aggiornamento 6 gennaio 2022

I modelli con vasetti più acquistati online

ultimo aggiornamento 6 gennaio 2022

In conclusione

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a capire che cos’è una yogurtiera, come si usa e quale sia quella che possa soddisfare al meglio i tuoi bisogni. Se hai domande su questi prodotti o desideri maggiori informazioni, commenta qui sotto e torneremo quanto prima con le risposte che cerchi