Lettiera chiusa per gatti grandi e piccoli – Scopriamo la migliore e come va usata

A differenza dei cani, non sempre i gatti amano andare fuori per i loro bisogni. Sarà il freddo o la pigrizia, ma gli amici felini la maggior parte delle volte preferiscono soluzioni più comode e confortevoli come le lettiere. Ampiamente diffuse, sul mercato ce ne sono di varie forme, dimensioni e materiali ma le due principali categorie sono le lettere aperte e le lettiere chiuse.

Mentre le prime hanno le sembianze di una grande vaschetta dai bordi alti che va riempita di sabbiolina, quelle chiuse invece sono dotate di coperchio e manici, a volte anche di accessori extra di cui possono beneficiare sia l’animale che il suo padrone. Mettendo le due versione a confronto, sembra proprio che la seconda riscuota maggiore successo tra il pubblico di internet. Scopriamo il perché!

Migliori lettiere chiuse per gatti del 2021

Tra le ragioni alla base di questa preferenza emergono la comodità d’uso e il più elevato livello di igiene assicurato. Rispetto a quella aperta infatti una lettiera chiusa è solitamente provvista di manici laterali e/o superiore in modo da essere facilmente spostata o trasportata, per esempio durante un viaggio. Inoltre il fatto di avere un coperchio riduce la diffusione di odori sgradevoli nell’ambiente, rendendo più semplice la sua collocazione in stanze diverse della casa, oltre ad assicurare una maggiore privacy al nostro felino.

A queste considerazioni si aggiungono la valutazione della qualità del materiale, la facilità di ingresso per il gatto e di pulizia del suo padrone, la fascia di prezzo e la presenza di accessori come filtri o rastrelli.
Ma vediamo più nel dettaglio di cosa stiamo parlando, ecco per te una selezione di quelle che sono le lettiere chiuse per gatti attualmente più popolari sul mercato.

Imac – Toilette lettiera chiusa ZUMA

ultimo aggiornamento 20 novembre 2021


Disponibile in diversi colori, questa lettiera chiusa per gatti si è guadagnata l’approvazione del pubblico grazie a un design particolarmente accattivante che facilita la sua integrazione nell’ambiente domestico. Le dimensioni ampie agevolano l’ingresso e la fuoruscita del felino, mentre la base con cassetto semplifica la pulizia riducendo gli sforzi da compiere, così come i filtri ai carboni attivi sul tetto aiutano a mantenere un livello di igiene più alto. Costruita in polipropilene atossico, presenta sulla parte frontale una porta basculante pensata per trattenere gli odori e una maniglia a scomparsa comoda per il trasporto. Tra gli aspetti meno apprezzati la leggerezza che può causare l’apertura accidentale della lettiera durante l’uso da parte dell’animale.

Curver Litter Box-Lettiera per Gatti

ultimo aggiornamento 20 novembre 2021


Anche il secondo posto premia il design, insieme ad altre tre caratteristiche che gli utenti sembrano particolarmente gradire: semplicità d’uso, facilità di pulizia, durevolezza grazie all’uso del rattan materiale elegante e resistente. Come nel modello precedente, la presenza di un vassoio estraibile agevola la rimozione della sabbia sporca, mentre le maniglie laterali a scomparsa il trasporto. Inoltre, la presenza di un filtro a carboni attivi riduce il diffondersi di cattivi odori, agevolando ulteriormente l’integrazione del prodotto in casa. Un’ultima chicca è il portazampe posto davanti alla porta della lettiera per assicurare che il micio abbia le zampe pulite di sabbia prima di rientrare in casa.

Catit – Lettiera con Coperchio per Gatti

ultimo aggiornamento 20 novembre 2021


Passiamo adesso a un modello più tradizionale dove l’estetica meno innovativa non va per nulla a intaccare la qualità funzionale del prodotto. Anzi, tra i vantaggi evidenziati dal pubblico c’è proprio l’intuitività nell’uso, insieme alla possibilità di smontare la lettiera per pulirla o trasportarla. Si tratta inoltre di un design accogliente, perfetto anche per i gatti di taglia più grande, grazie alla porta basculante e al materiale resistente alle macchie. Infine, un ulteriore punto di forza riguarda l’igiene, in quanto la presenza di un sistema di filtraggio al carbone attivo limita la diffusione di odori sgradevoli.

Petphabet, lettiera Coperta per Gatti, XXL

ultimo aggiornamento 20 novembre 2021


A detta del pubblico il punto di forza di questo modello è anche il suo punto di debolezza. Trattandosi infatti di una taglia XXL, è chiaro che l’ingombro in casa sarà considerevole. Dall’altra parte però il nostro gatto, o i nostri gatti, avranno tutto lo spazio necessario. E, nonostante il tetto trasparente, non rinunceranno alla loro privacy. Realizzata in resina di polipropilene, la lettiera si presenza piuttosto leggera in proporzione alle dimensioni e, soprattutto, facile da pulire. In ultimo, altri due aspetti considerati molto interessanti da chi ha provato il prodotto riguardano il design. Il primo è la parte posteriore della base più alta, in modo da non far fuoriuscire lo sporco, e il secondo riguarda invece l’ampia gamma di colori in cui la lettiera è disponibile. Non rimane che scegliere quello più in linea con lo stile della nostra casa.

Guida all’acquisto: le vostre domande più frequenti sulla lettiera chiusa

Dopo averti presentato il prodotto e descritto alcune tra le migliori opzioni per te, proseguiamo l’articolo fornendoti un ulteriore aiuto. Di seguito troverai una selezione delle informazioni ricercate con maggiore frequenza rispetto a questo prodotto, insieme alle nostre risposte. Se hai bisogno di chiedere altro, non esitare a farcelo sapere lasciando un messaggio nei commenti.

Nel mentre, abbiamo anche recensito le lettiere autopulenti per gatti

Come abituare il gatto alla lettiera chiusa?

Optare per una lettiera chiusa sembra essere la scelta migliore per tanti motivi, ma ci sono anche degli svantaggi, anzi, uno svantaggio, ovvero che rispetto alla versione aperta risulta più difficile abituare il nostro micio a usarla. Questo perché potrebbe essere spaventato da un luogo chiuso e sconosciuto, che non è solito frequentare. Fortunatamente esistono dei piccoli trucchetti da utilizzare per aiutarlo ad accettare questo cambiamento. Ad esempio, la prima settimana potremmo optare per lasciare lettiera aperta così da rendere l’utilizzo semplice, oppure posizionarlo noi al suo interno in modo da fargli vedere che non è pericoloso e fargli prendere confidenza con lo spazio. Attenzione anche all’igiene, i gatti amano il pulito e per questo mantenere un livello alto di ordine utilizzando la sabbia giusta e pulendo la lettiera con frequenza può certamente aiutare il nostro amico a vivere un’esperienza migliore.

Dove dovrei posizionare la lettiera per gatti?

Anche la posizione è un fattore strategico per facilitare l’utilizzo di una lettiera chiusa da parte dei felini. Trattandosi di animali amanti della privacy, è opportuno collocare la gabbietta in un luogo appartato della casa, ma non isolato. Per quanto riservati, tuttavia i gatti preferiscono sempre la compagnia alla solitudine.
Meglio poi se la lettiera è riposta accanto a una finestra, oppure all’esterno, per ridurre il rischio che odori sgradevoli possano diffondersi nell’ambiente domestico.

lettiera chiusa per gatti

Caratteristiche da considerare nella scelta di una lettiera chiusa

Di primo acchito potrebbe sembraci che tutte le lettiere sono uguali, osservazione sbagliata. Come per tutti i prodotti ci sono alcune soluzioni migliori di altre e a fare la differenza, oltre alla qualità dei materiali utilizzati, sono anche fattori extra che possono agevolarne l’uso rendendolo più piacevole.
Alla luce di quanto analizzato, le caratteristiche da considerare nella scelta della migliore lettiera chiusa per i nostri amici gatti sono:

• Dimensione della lettiera. Per scegliere la dimensione giusta dobbiamo tenere conto essenzialmente di due fattori: lo spazio a disposizione e la grandezza del gatto. Nel primo caso, infatti, potrebbe succedere di occupare uno spazio eccessivo o di dover collocare la gabbietta in una posizione scomoda. Riguardo il secondo punto invece uno spazio troppo angusto potrebbe costituire un limite disincentivando il suo uso da parte dell’animale.
• Tipologia della sabbiolina. Ne esistono di diversi tipi sul mercato ma, sulla base di ricerche che studiano le abitudini di questi animali, consigliamo di optare per la sabbia fine e inodore. Inoltre è bene sapere che ne esistono varianti con capacità agglomerante molto apprezzate sia dall’animale che dalle persone perché facilitano la pulizia.
• Presenza di filtri. Alcuni modelli di lettiere chiuse sono provviste sulla parte del tetto di un filtro che riduce ulteriormente la diffusione dei cattivi odori nell’ambiente.
• Maniglie. Sempre meglio optare per una lettiera facilmente smontabile e trasportabile, soprattutto se ha dimensioni e peso considerevoli. Scegliendo un modello portatile infatti può essere spostata in diversi ambienti o portata in viaggio senza difficoltà o traumi per il nostro gatto.
• Accessori extra. Si tratta di accessori non fondamentali ma che possono facilitare l’utilizzo e la pulizia della lettiera per il micio e noi stessi. Dalle porte per l’ingresso facilitato, giochini per far avvicinare il gatto senza timore oppure la paletta a rastrello in modo da rimuovere facilmente la sabbia sporca.

La classifica finale degli utenti

ultimo aggiornamento 20 novembre 2021

In conclusione

Una volta abituato il gatto all’uso di una lettiera chiusa ci renderemo conto che si tratta della soluzione migliore per lui e per noi. Più facile da pulire e in grado di mantenere gli odori, una lettiera chiusa assicura privacy al felino e non invade il nostro spazio. Inoltre, la presenza di porte d’ingresso e maniglie la rende l’opzione ideale anche per il trasporto durante i viaggi, senza considerare il vantaggio di poterla utilizzare anche per gatti di dimensioni più grandi, trattandosi di modelli più robusti e spaziosi. Attenzione al design, ne esistono davvero per tutti i gusti.