Le 10 Migliori Vaporiere Elettriche per cuocere anche il riso – Opinioni e Offerte

Sono molteplici i fattori che incidono sul nostro benessere ma uno dei più rilevanti è sicuramente l’alimentazione. Ciò che mangiamo e il modo in cui mangiamo incide sul nostro stare bene o stare male, una responsabilità che non possiamo sottovalutare. In particolare nell’ultimo decennio quando la diffusioni di stili di vita stressanti ha caratterizzato profondamente anche le nostre abitudini di alimentare. Almeno fino a un paio di anni fa, quando ognuno di noi – un po’ per il tempo libero a disposizione, un po’ per necessità – è tornato a dedicare maggiori attenzioni a se stesso anche attraverso la cucina.

Un esempio di questo cambiamento è la scelta di cucinare in casa piuttosto di comprare alimenti precotti o mangiare fuori, prediligendo tecniche salutari come la cottura a vapore. I suoi benefici sono noti a tutti e riguardano sia la capacità di conservare le proprietà degli alimenti che non essere dannose per l’organismo. Di conseguenza è incrementata anche la vendita di strumenti utili a tal fine in cucina, come ad esempio la vaporiera elettrica.

Vediamo di cosa si tratta e quali sono i modelli più popolari del 2021.

Migliori vaporiere elettriche del 2021

Sul mercato è possibile trovare svariati modelli di vaporiere elettriche utili per cucinare carne, pesce o verdure. Ma non solo. Funzioni e accessori extra abbondano permettendo di aggiungere spezie, infusi o salvaguardare i diversi sapori pur preparando più alimenti diversi insieme.

Per essere sicuri di aggiudicarsi il modello migliore è utile analizzare le caratteristiche dei quelli più apprezzati attualmente sul mercato, valutandoli tenendo presente i fattori che incidono sulla qualità di questo genere di apparecchi. Come per esempio i materiali, le dimensioni, il funzionamento, la manutenzione.

Iniziamo quindi con una prima descrizione di quelle che possono essere considerate le migliori vaporiere elettrice disponibili oggi, tra queste potrebbe esserci anche quella più adatta a te!

Russell Hobbs 19270-56 Vaporiera Cook

ultimo aggiornamento 20 novembre 2021


Resistente, facile da usare e da pulire, sono questi i tre fattori predominanti ad aver conquistato il cuore dei consumatori. Un prodotto dal design minimal e una struttura compatta che presenta il vantaggio di essere disassemblata per facilitare il lavaggio. La base in acciaio inox oltre a poter essere pulita senza alcuno sforzo, rende l’apparecchio resistente, mentre le vaschette in plastica BPA di 24, 25 e 26 cm possono essere organizzate in modo tale da cucinare più alimenti diversi insieme. A queste se ne aggiunge una quarta dedicata alla raccolta dell’acqua. A fare definitivamente la differenza rendendo questa vaporiera speciale sono altri due elementi: due aperture laterali che consentono di aggiungere acqua, se necessario, e la presenza di un timer con spegnimento automatico.

Aigostar Fitfoodie 30CFO – Vaporiera

ultimo aggiornamento 20 novembre 2021


Ottimo rapporto qualità-prezzo e versatilità d’uso sono i due elementi vincenti per questo prodotto, un po’ meno apprezzato per quanto riguarda la resistenza del materiale e la forza di diffusione del vapore all’interno dei tre contenitori che compongono la struttura. Anche se è proprio questa composizione a dare la possibilità di cucinare più alimenti insieme aiutati anche dalla trasparenza delle superfici a consentire un controllo immediato e continuo del procedimento in atto. Anche in questo caso è presente un timer che aiuta a gestire i tempi di cottura, così come l’indicatore del livello dell’acqua ci fa capire quando abbiamo raggiunto il livello giusto per iniziare a cucinare.

Beper Vaporiera Multicottura

ultimo aggiornamento 20 novembre 2021


Ecco a voi un esempio perfetto di vaporiera salva spazio che, nonostante le dimensioni ridotte, non rinuncia né alla qualità funzionale né a quella estetica. Dotata di due vaschette trasparenti con capienza da 2.5 litri ognuna, ha una potenza di 400-500 watt e una capacità di serbatoio di 500 ml. Seppur viene scelta soprattutto per il vantaggio di occupare poco spazio e di poter essere sposata e trasportata con facilità, altri vantaggi proposti dal brand sono il timer regolabile in base all’alimento che si vuole cucinare, per cui è possibile aiutarsi facendo riferimento al libretto illustrativo allegato nella confezione, e l’infusore di aromi che possono essere introdotti durante la fase di cottura in modo da migliorare ulteriormente la qualità del cibo senza alterarne il sapore.

Ariete 911 Healty Steam Vaporiera Elettrica

ultimo aggiornamento 20 novembre 2021

Un nome, una garanzia. Senza dubbio il consumatore che decide di optare per questo prodotto è in parte attratto anche dalla fiducia rivolta al brand nel settore degli elettrodomestici. Riferendoci in particolare a questo modello di vaporiera elettrica, i suoi punti di forza più apprezzati sono la praticità d’uso e la facilità di pulizia. Si compone infatti di tre contenitori in plastica trasparente che, oltre a far seguire la cottura degli alimenti senza sforzi, una volta terminato l’uso possono essere disassemblati, puliti e riposti comodamente uno dentro l’altro in modo da salvare lo spazio. Provvisto di timer e di una particolare velocità di azione – per cui in 100 secondi raggiunge la temperatura desiderata -, presenta inoltre numerosi accessori aggiuntivi e un indicatore del livello dell’acqua per fare in modo da aggiungerne a sufficienza per non rischiare di rovinare la macchina.

Lo sapevi? Abbiamo recensito anche i migliori cuociriso

Guida all’acquisto: le vostre domande più frequenti sulla vaporiera elettrica

Dopo aver analizzato le caratteristiche che incidono con maggiore rilievo sulla qualità du una vaporiera elettrica e aver considerato il parere di chi ha già effettuato l’acquisto, procediamo con il rispondere ad alcune delle domande poste con più frequenza dal pubblico. Siamo sicuri che ti serviranno a valutare meglio la tua scelta.

Se hai ancora domande da farci non esitare a contattarci o a scriverci commentando l’articolo.

Come si usa la vaporiera elettrica? Come funziona

La vaporiera elettrica usa l’acqua per cucinare ma senza che questa entri in contatto con il cibo così come accade con la bollitura. Si tratta di un processo lento, delicato e salutare, da seguire con cura in modo da assicurarsi un pasto di qualità.

Il procedimento non è complicato. Bisogna innanzitutto collegare la macchina alla presa elettrica, riempire il serbatoi con dell’acqua facendo attenzione a raggiungere il livello consigliato in modo da non danneggiar l’apparecchio, inserire il cibo negli appositi cestelli e attivare il dispositivo.
Dopo pochi minuti l’acqua prenderà a bollire e il vapore emesso avvierà il processo di cottura senza aggredire i prodotti con temperature troppo elevate. In questo modo riusciremo a preservare vitamine e sali minerali contenuti negli alimenti, oltre al colore naturale.

Per quanto riguarda il tempo di cottura questo varia in base al prodotto che si sta trattando e alle funzioni impostate, ma è sempre possibile seguire le indicazioni fornite sul libretto illustrativo.

Come pulire la vaporiera elettrica dal calcare?

Uno dei fattori che incide sulle performance della nostra vaporiera elettrica è il modo in cui ci prendiamo cura di lei. La manutenzione è fondamentale per mantenere alta la qualità del materiale e, di conseguenza, quella degli alimenti cucinati al suo interno.

Lavare una vaporiera elettrica prevede come prima operazione quella di smontare le diverse parti componenti che possono essere lavate a mano o in lavastoviglie, come il cestello, il coperchio, il serbatoi e i contenitori speciali. Si consiglia di optare per il lavaggio a mano in lavandino utilizzando detergenti neutri poco aggressivi, poiché la lavastoviglie potrebbe lasciare residui di calcare o cibo danneggiando l’apparecchio.

Per eliminare il calcare residuo che potrebbe ostruire l’uscita del vapore può essere utilizzato semplicemente l’aceto, riempendo il serbatoio della macchina per farlo evaporare, oppure eseguire lo stesso procedimento con bicarbonato, limone e pomodoro.

E’ meglio la vaporiera elettrica o a gas?

Strutturalmente una vaporiera ha un design molto semplice, componendosi essenzialmente di due parti: una base dove viene inserita l’acqua e che entra in contatto diretto con la fonte di calore, e un contenitore sovrastante nel quale viene riposto il cibo. A cambiare è invece il sistema di alimentazione di una vaporiera che può essere elettrica o a gas. Vediamo quali sono le differenze o cosa fa emergere l’una rispetto all’altra.

La prima è quasi sempre multicestello e consente di cucinare più alimenti anche contemporaneamente, avendo a disposizione una potenza maggiore. Di contro però l’alimentazione elettrica può incidere sulla nostra spesa andando a incidere sulla bolletta.
Al contrario la vaporiera a gas necessita di maggiore attenzioni durante la fase di cottura ma presenta il vantaggio di essere più semplice e più economica. Inoltre, in alcuni casi le vaporiere a gas presentano un piccolo fornellino incorporato e possono essere azionate ovunque diventando la soluzione perfetta per chi ama viaggiare.

Caratteristiche da considerare nella scelta di una vaporiera elettrica

Arrivati alla conclusione non ci resta che elencare tutte le caratteristiche più importanti da considerare prima di procedere con la scelta della vaporiera elettrica che sembra fare al caso nostro. Ricordati di considerare i seguenti aspetti preventivamente così da compiere un’analisi più approfondita di quelle che sono le opzioni o l’opzione individuata.

  • Cestelli. In base alle nostre esigenze è opportuno valutare di quanti cestelli è provvista la vaporiera e di che tipologia di contenitore si tratta. Un vantaggio è infatti dato dalla possibilità di cuocere più alimenti diversi contemporaneamente senza confondere i sapori, mentre un secondo dall’uso di materiali trasparenti che permettono di controllare la cottura solo con un’occhiata.
  • Dimensioni. In generale le vaporiere elettriche hanno un design compatto con dimensioni e peso contenuti, ma a fare la differenza può essere la flessibilità nel loro sviluppo verticale nel momento in cui presentano la possibilità di impilare più contenitori provvisti di fori per far passare il vapore.
  • Pulizia. Come abbiamo già detto la manutenzione della vaporiera è essenziale affinché mantenga prestazioni elevate. Per assicurarci che ciò avvenga occorre lavare la vaporiera dopo l’utilizzo e per questo motivo è consigliabile acquistare un modello con componenti smontabili da trattare singolarmente
  • Materiali e guarnizioni. Optare sempre per materiali resistenti e facili da lavare, mentre per le guarnizioni fate attenzione alla qualità e sicurezza offerte in modo da evitare la fuoriuscita di acqua durante l’uso della macchina.
  • Funzioni extra. Alcuni modelli fanno più attenzione all’innovazione rispetto ad altri e questo si traduce inella presenza di dettagli come la vaschetta per le spezie o display interattivi che facilitano e perfezionano l’uso dell’elettrodomestico.
  • Prezzo. Come per ogni prodotto sul mercato il prezzo incide sulla scelta degli utenti. È possibile trovare prodotti particolarmente economici ma occhio alla qualità dei materiali, alla potenza e all’eventuale presenza di funzioni aggiuntive che possono aiutare a cucinare cibi buoni e sani.

Le 10 vaporiere elettrice più scelte dagli utenti

ultimo aggiornamento 20 novembre 2021

In conclusione

Spesso per rendersi conto dei reali vantaggi e benefici derivanti dall’uso di una vaporiera elettrica bisogna provarla. Facile da utilizzare e pulire, consente di cucinare i nostri alimenti preferiti in maniera sana e veloce, senza l’aggiunta di condimenti grassi. Sul mercato è possibile trovare molteplici modelli caratterizzati da un design sempre compatto e sobrio, oltre che da una funzionalità potenziata dalla presenza di funzioni extra o, semplicemente, dalla possibilità di impilare più contenitori in modo da cucinare diversi alimenti allo stesso tempo.