Materasso Memory Foam – Opinioni e prezzi sul modello matrimoniale e singolo

La qualità del sonno è davvero troppo importante per la nostra salute. Fortunatamente negli ultimi anni molte persone stanno iniziando a rivalutare l’importanza da attribuire alla camera da letto, troppo spesso oggetto di risparmio sulle spese per quanto riguarda l’acquisto di rete e materasso. Ma il letto è proprio l’oggetto in cui passiamo la maggior parte del tempo della nostra vita, per cui è importante che il nostro corpo sia il più comodo possibile e soprattutto possa giacere su qualcosa di studiato appositamente per aiutarlo a riposare e la normale conformazione della nostra colonna vertebrale. Se spesso e volentieri vi capita di svegliarvi col torcicollo o il mal di schiena, sappiate che il primo indiziato di questi dolori è molto probabilmente il vostro materasso.

Quindi cosa aspettate? È arrivato il momento di prendervi maggior cura di voi stessi e di rinnovare la vostra camera da letto con un nuovo materasso in memory foam, pensato per la vostra salute e il vostro benessere. In questa guida abbiamo cercato di scremare i tanti prodotti esistenti per andare a proporvi quelli che per noi sono i migliori materassi in memory foam del 2020, sui quale vale senza dubbio la pena andare a scoprire qualcosa in più. Inoltre vi guideremo nel mondo di questi prodotti, andando a rispondere alle domande più frequenti che gli utenti si pongono sui materassi in memory foam e vi suggeriremo i criteri da tenere in considerazione prima di andare ad effettuare l’acquisto.

Migliori materassi memory foam del 2020

Andiamo ora a parlare in maniera più approfondita di quelli che sono per noi i migliori 4 materassi in memory foam del 2020, selezionati in base ad una serie di fattori come: rapporto qualità-prezzo, andando a optare per quelli che davvero presentano un prezzo conveniente in proporzione alla qualità offerta; certificazioni ottenute, scegliendo solo quelli che hanno superato diversi controlli di qualità; durata e tipologia della garanzia offerta, proponendovi i materassi che sono garantiti per durare nel tempo; e infine la soddisfazione del cliente, che come sempre è uno degli indicatori migliori per andare a comprendere pienamente la qualità di un prodotto prima di acquistarlo.

Questi sono i 4 modelli di materassi in memory foam che abbiamo selezionato per voi:

Baldiflex Amazonia Top – materasso matrimoniale

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

Il primo materasso che andiamo a mostrarvi è l’Amazonia Top della Baldiflex, un’ottima azienda italiana. Questo materasso è alto 23 cm, ha uno strato di memory foam di 4 cm e una lastra interna di supporto di 17 cm in memory foam per andare a garantire un riposo ottimale.
È in grado di sorreggere un peso massimo di 110 kg adattandosi perfettamente alla pressione del corpo. Consigliamo questo modello a chi soffre spesso di mal di schiena, ernia cervicale, ernia al disco, lombalgia, crampi, dolori articolari, etc. E se soffrite di allergie agli acari e alla polvere non temete, in quanto tutte le materie prime utilizzate sono certificate Oeko-Tex, quindi adatte anche ai neonati.
Il materasso è garantito per 10 anni e noi vi suggeriamo di invertire la parte testa – piedi del materasso almeno 2 volte all’anno così da consumare in maniera omogenea tutta la superficie del materasso ed evitare che si affossi maggiormente da una parte andando a perdere la sua funzionalità. Questo materasso inoltre è marchiato come dispositivo medico ortopedico, per cui potrete avvalervi della detrazione fiscale del 19%.

Materassiedoghe – materasso matrimoniale

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

Andiamo ora a mostrarvi un altro prodotto Made in Italy, il materasso matrimoniale di Materassiedoghe. Questo materasso in memory foam è alto 24 cm, ha uno strato superiore di memory foam di 4 cm con struttura cellulare aperta, altamente traspirante e con 9 zone di portanza differenziata. Presenta anche un rivestimento in tessuto termico trattato con aloe vera, sfoderabile, che consente un riposo ancor più delicato e rilassato. Tutti i materiali utilizzati per la produzione sono made in Italy, anallergici, anti acaro e antibatterici, con marchio CE e certificazione Oeko-Tex. Materassiedoghe offre una garanzia di 20 anni per questo prodotto, consigliato per chi soffre di mal di schiena, sciatalgia, lombalgia, fibromialgia, ernia del disco, ernia cervicale, contratture muscolari, dolori articolari, insonnia, crampi e di problemi di circolazione sanguigna.
Anche questo materasso è marchiato come dispositivo medico ortopedico, vi consentirà di avvalervi della detrazione fiscale del 19%.

Mentor – materasso matrimoniale

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

Passiamo ora al materasso matrimoniale di Mentor, un materasso in memory foam su base foam, spesso 26 cm, di cui 10 cm di memory foam nel primo strato. All’interno è composto da una lastra a quattro strati di water foam e 10 cm di memory aloe-feel, in quanto l’aloe vera è un valido aiuto per molti problemi di salute, andando a rinforzare il sistema immunitario e calmando il sistema nervoso.
Anche Mentor ha un’imbottitura anallergica completamente naturale, realizzata in lana Merinos nel lato invernale e in cotone in quello estivo (esatto, è possibile cambiare lato a seconda della stagione). È sfoderabile sui quattro lati e lavabile in lavatrice a 30 gradi. Non mancano anche le maniglie laterali molto comode per facilitare lo spostamento.
È garantito 10 anni dall’azienda ed essendo un dispositivo medico classe 1 è detraibile al 19% come spesa sanitaria. Inoltre in omaggio con l’acquisto del materasso matrimoniale vengono forniti anche due guanciali in memory air.

EVERGREENWEB – materasso singolo

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

Andiamo in finire a vedere insieme il materasso singolo in memory foam di Evergreen. Alto 22 cm, è dotato di 7 zone a portanza differenziata per sostenere meglio la pressione del corpo. Il materasso presenta 4 maniglie laterali per essere spostato con più facilità ed è in grado di sorreggere fino a 130 kg di peso. Presenta un rivestimento sfoderabile con cerniera, lavabile in lavatrice, con barriera anti acaro e anallergico grazie ad uno speciale trattamento termo meccanico. È dotato ovviamente di certificazione Oeko-Tex e risulta essere un dispositivo medico classe 1, quindi scaricabile al 19% come spesa sanitaria. Per chi acquistasse questo prodotto, in omaggio riceverà anche un comodo cuscino in memory.

Guida all’acquisto: le vostre domande più frequenti sul materasso memory foam

Nelle righe più in basso ci siamo impegnati al massimo per rispondere nella maniera più completa e specifica possibile, a tutte quelle domande che comunemente vengono postate sul web da persone con le vostre stesse esigenze, alla ricerca del miglior materasso in memory foam da andare ad acquistare. Il nostro obiettivo è che prima di andare ad effettuare l’acquisto riusciate a ponderare bene la decisione scegliendo il modello più adatto a voi. E se avrete altre domande a cui non avete trovato risposta, non vi rimane che scriverle nei commenti.

Che cos’è il memory foam? Com’è fatto ?

Nato alla fine degli anni ’60 per un progetto della NASA, il memory foam è entrato pian piano a far parte anche della nostra quotidianità. Il memory foam è composto da isocianato, poliolo e acqua, che con l’aggiunta di alcuni additivi aiutano la formazione della schiuma. Non sono presenti sostante tossiche per l’uomo, per cui anche non trattandosi di un prodotto naturale il memory foam è sicuro al 100% e spesso e volentieri presenta numerose certificazioni che vi consentiranno di dormire sonni tranquilli.
Un materasso in memory foam è composto da più strati, quello superiore sarà realizzato in memory foam, mentre quelli inferiori saranno realizzati anche con altri materiali per risultare più rigidi e resistenti. La forza di questa tipologia di prodotto è che, come dice il nome stesso, ha una memoria, per cui è in grado di adattarsi e ricordarsi del peso ricevuto. L’obiettivo è quello che la vostra colonna vertebrale possa rilassarsi senza particolari problemi, senza forzature di alcun tipo, evitando così di portarvi a svegliarvi la mattina con mal di schiena, torcicollo e altri problemi di vario tipo.

Quali sono i vantaggi e svantaggi nel suo uso?

Abbiamo menzionato quanto sia comodo dormire su questa tipologia di materasso, tuttavia, seppure i “pro” nel suo acquisto superino notevolmente i “contro”, è bene darvi una conoscenza a 360° di questo prodotto facendovi notare anche alcuni piccoli aspetti che, forse, potrebbero farvi cambiare idea.

Allevia I dolori

Una grande caratteristica della memory foam è che è utile anche per alleviare il dolore nei punti di pressione. Se hai l’artrite o dolori articolari, questi letti potrebbero esserti di notevole aiuto. Ti ammortizza e ridurrà qualsiasi impatto che altrimenti potresti incontrare.

I letti più vecchi che usano solo una fodera per cuscino o una sorta di strato morbido, hanno la tendenza a consumarsi nel tempo, il che consente alle molle sottostanti di iniziare a fare sempre più impressione. Alla fine, queste molle possono fungere da punti di pressione sul letto, causando disagio e alcune patologie come il mal di schiena.

Il memory foam, per la maggior parte, lo elimina. Molti materassi in memory foam non includono nemmeno molle, e in materassi ibridi che usano entrambi, la schiuma funge da protezione abbastanza equa tra i due. Questa è, ovviamente, una buona notizia per chiunque soffra di dolori.

Quando si utilizza un materasso in memory foam, è meno probabile che si riesca a sentire il proprio partner in movimento. C’è una probabilità ridotta di essere disturbato dal loro alzarsi e rigirarsi. Ciò è dovuto in parte alla densità del materasso. Poiché ti immergi, il movimento viene sostanzialmente assorbito dal materasso, anziché essere trasferito, come accadrebbe con un materasso a molle tradizionale. Questo è buono se hai il sonno leggero e, quindi, ogni movimento potrebbe svegliarti.

Utile per chi ha allergie

Un altro vantaggio è che il memory foam può avere caratteristiche ipoallergeniche. Ha una struttura molto densa, che è buona per ridurre il numero di allergeni che possono accumularsi. Polvere, muffa e altri allergeni non saranno in grado di trovare un modo per entrare nel tuo materasso. Questo è molto utile per le persone che soffrono di allergie, poiché spesso viene loro impedito di dormire bene la notte.

Può risultare troppo pesante

La schiuma densa può essere sia un vantaggio che uno svantaggio. La densità rende il materasso molto pesante e difficile da spostare. Ciò significa che una sola persona potrebbe non essere in grado di installare inizialmente il materasso o sollevarlo per infilare le coperte sotto; potrebbe rivelarsi un problema se stai provando a farlo da solo.

Come pulire il materasso memory? Come lavarlo?

Andiamo ora a vedere come pulire il nostro materasso in memory. Il primo suggerimento che vi diamo è quello di acquistare e mettere un coprimaterasso, in questo modo sarà davvero facile tenere il nostro materasso pulito e basterà andare a lavare solo il copri materasso e la fodera esterna. In ogni caso, la fodera è solitamente lavabile in lavatrice, quindi non avrete problemi a pulirla. Invece per quanto riguarda il materasso in sé, possiamo semplicemente andare a passare un panno umido imbevuto con una goccia di limone in maniera leggera e senza strofinare.
Se invece è necessario lavarlo perché presenta una macchia recente o una più vecchia, allora bisognerà agire come segue.


Innanzitutto procuratevi una piccola bacinella e riempitela per metà di acqua calda e per metà di aceto bianco. Se si tratta di una macchia liquida, con uno scottex cercate di assorbire la macchia, semplicemente premendo lo scottex sulla macchia, ma non andate a sfregare sulla macchia in quanto potreste rovinare il materasso. Ora immergete la spugna nella bacinella, strizzatela leggermente e spremetela sul materasso, schiacciandola sopra la macchia.

Ora passate un asciugamano sopra cercando di asciugare il più possibile. Dopo di che procuratevi del bicarbonato di sodio e versatelo sulla macchia, spargendolo fino ad un centimetro oltre l’alone della macchia e lasciatelo agire per qualche ora. Ora aspirate tutto quanto con l’aspirapolvere e lasciate asciugare il materasso all’aria aperta (non al sole) o in una stanza con deumidificatore per almeno 8 – 12 ore. In caso di necessità ripetete nuovamente l’operazione.

Se la macchia dovesse essere vecchia e resistente, potreste provare anche con un pulitore a vapore così da intervenire fino in profondità. Ricordatevi sempre di lasciarlo asciugare completamente prima di rivestirlo e riutilizzarlo.

Quanto costa un materasso memory foam?

Esistono differenti modelli di materassi in memory foam sul mercato, a seconda della qualità e della misura. Generalmente possiamo affermare che, se comprati online, un buon materasso in memory foam a piazza singola può avere un costo che varia dai 150 € ai 300 €, mentre un materasso matrimoniale di buona qualità può andare dai 200 € ai 500 €. Nei negozi fisici potreste andare a spendere anche cifre superiori ai 1000 €, motivo per cui vi consigliamo di effettuare questa tipologia di acquisti online.

Criteri da considerare nell’acquisto di un materasso memory

Andare ad acquistare un materasso in memory foam è senza ombra di dubbio un investimento importante. Per questo motivo vogliamo andare a spiegarvi un po’ più nel dettaglio quali sono gli attributi più importanti dei materassi in memory foam da tenere in considerazione quando si va a fare un acquisto.

Strati: Partiamo dal presupposto che i materassi in memory foam sono costituiti da più strati, struttura necessaria proprio per la natura del memory foam che non può costituire l’intero materasso. Potremmo ritrovarci quindi a scegliere tra materassi più economici con soli 2 o 3 strati di memory foam e materassi di una qualità superiore con fino a 6 strati di memory foam.
Per potersi definire tale, un materasso in memory foam deve avere il primo strato di memory foam spesso circa 5 cm. Il memory foam ha la caratteristica principale di adattarsi al corpo, per questo è strutturato in più strati, così da evitare che il materasso si deformi.

Altezza/spessore: Un buon materasso in memory foam ha solitamente un’altezza compresa tra i 20 e i 30 cm. Un’altezza maggiore di un prodotto rispetto ad un altro sta, solitamente, ad indicare una qualità maggiore perché sono presenti più strati di memory foam.

Portanza differenziata: Un’altra caratteristica da tenere in considerazione per la scelta del materasso è il numero di zone di portanza differenziata. La portanza differenziata altro non è che una tipologia di sostegno diverso a seconda della zona del materasso (ad esempio solitamente la parte centrale del materasso che sostiene tronco e fianchi ha un sostegno diverso rispetto alle parti che sostengono la testa o le gambe). In questo modo il materasso è in grado di sostenere il corpo nel modo migliore senza andare ad esercitare pressione su di esso.

Regolazione della temperatura: Una grande qualità dei materassi in memory foam è quella di riuscire a regolare al meglio la temperatura corporea. Questo avviene grazie al fatto che questa tipologia di prodotti evitando di surriscaldare o sfreddare il corpo e non trattengono l’umidità. Tutto ciò è possibile grazie alla struttura interna in strati che lasciano circolare l’aria all’interno ma anche alla struttura del memory in sé. Infatti con il caldo il memory tende ad allargarsi consentendo una migliore circolazione dell’aria, mentre con il freddo tende a irrigidirsi e chiudersi creando una sorta di barriera: in questo modo aiuta il corpo a mantenere costante la propria temperatura.

Fodera esterna e certificazioni: Molti materassi in memory foam sono dotati di una fodera esterna rimovibile che garantisce una perfetta pulizia del prodotto. Infatti le fodere esterne sono solitamente lavabili in lavatrice fino a 90° (leggete sempre le istruzioni riportate dalla casa produttrice prima di effettuare un lavaggio).
È sempre meglio che la fodera sia in materiale anallergico e anti acaro per evitare possibili problemi di allergie. Inoltre è sempre meglio sia presente la certificazione Oeko-Tex che sta ad indicare che i prodotti hanno superato diversi standard di qualità e sono idonei anche per l’utilizzo con i neonati.

Dispositivo Medico: Molti materassi in memory foam vengono classificati come dispositivi medici. Per ottenere questa classificazione i materassi devono rispettare vari standard di qualità e di funzionalità, risultando essere davvero un beneficio per chi li utilizza. Il primo punto che devono rispettare per essere considerati dispositivi medici è essere materassi ortopedici, ovvero devono mantenere in posizione corretta schiena, collo e articolazioni offrendo loro il giusto supporto.
Un altro punto è il fatto che siano dei prodotti anallergici, anti acaro e antibatterici, così da andare ad evitare problemi di salute alle persone, soprattutto a quelle asmatiche o con problemi respiratori di altro tipo. Inoltre i materassi classificati come dispositivo medico, come le altre spese mediche, sono detraibili al 19%.

Altri materassi memory foam matrimoniali o singoli più venduti su Amazon

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

In conclusione

In questa guida speriamo di avervi aiutato a districarvi al meglio nel complicato mondo dei materassi in memory foam. Con i nostri suggerimenti riuscirete senza dubbio a distinguere i prodotti di alta qualità da quelli di qualità inferiore, a capire se si tratta del prodotto più adatto alle vostre esigenze e soprattutto se state scegliendo un prodotto dal giusto rapporto qualità-prezzo. Inoltre andando a optare per un materasso tra quelli da noi consigliati in questa pagina, avrete la certezza di ritrovarvi con un materasso di alta qualità, garantito e senza aver sborsato delle cifre eccessive.