Miglior Depuratore acqua domestico – Funziona? recensioni e prezzi

L’acqua è un bene essenziale e, fino a qui, siamo d’accordo tutti. Sfortunatamente, in certe zone abitate d’Italia, questa non arriva potabile alle case, oppure, lo è ma si consiglia di filtrarla.

Di fronte a questo scenario, l’idea di optare per un depuratore d’acqua domestico sembra quindi quasi scontata come soluzione, considerando i numerosi vantaggi correlati. Per questo motivo, sempre più persone ne sono conquistate e decidono di acquistare un depuratore d’acqua domestico, in modo da avere la comodità di poter bere direttamente dal proprio rubinetto illimitatamente, senza doversi preoccupare di fare rifornimento o di riempire i contenitori di rifiuti con plastica molte volte neanche riciclabile. Una scelta basata quindi sulla comodità, ma anche sulla convenienza e sulla piena sicurezza di poter dissetarsi con un’acqua dal buon sapore e completamente purificata da impurità.

L’unica cosa da fare prima di procedere con l’acquisto è comprendere tutte le favolose opportunità connesse a questo apparecchio e scegliere il miglior depuratore d’acqua più adatto alle nostre esigenze.

Migliori depuratori d’acqua domestici del 2022

Ecco a voi una selezione delle migliori offerte attualmente disponibili sul mercato:

Depuratore Smardy Blue R100

Ultimo aggiornamento 2021-06-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Se stai cercando un prodotto allo stesso innovativo e pratico, questo modello è la risposta giusta alle tue esigenze. Al di là delle prestazioni eccellenti, Smardy Blue R100 presenta anche il vantaggio di essere molto facile da usare sia per quanto riguarda il funzionamento quotidiano che la manutenzione. Una scelta della quale sicuramente non ti pentirai.

Ma partiamo dal design compatto, elegante e intuitivo. Questo apparecchio può essere comodamente collocato sul ripiano della cucina senza invaderlo grazie alle sue dimensioni ridotte, che misurano solo 39,5 x 37,5 x 24,5 cm, e grazie alla presenza di una tanica esterna da quattro litri che elimina il problema di dover gestire tubi e collegamenti. Altro aspetto interessante da considerare è la sua grande versatilità ottenuta in parte mediante l’impiego di tecnologie e in parte considerando le esigenze diverse di più persone che utilizzeranno l’apparecchio. Proprio per questo motivo è possibile selezionare quattro diverse temperature di erogazione pensate specificatamente per offrire oltre all’acqua da bere anche l’acqua a temperatura di ebollizione per cucinare, quella adatta per gli alimenti dei bambini e per preparare il tè.

Tutto questo con un procedimento facile e intuitivo affidato a un display smart touch in grado anche di indicare il livello di sali disciolti, di impostare un blocco per i bambini e di avvisarci quando bisogna sostituire l’acqua nella tanica o il filtro. Un’ultima precisazione proprio rispetto a quest’ultimo è d’obbligo, perché anche qui la qualità del prodotto è espressa nella dotazione di un filtro capace di bloccare il 99% delle impurità e facilmente sostituibile grazie alla tecnologia QuickChange.

Depuratore AEG Osmosi inversa

Ultimo aggiornamento 2022-01-13 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Sinonimo di affidabilità e resistenza, questo depuratore prodotto dall’azienda tedesca AEG grazie al suo funzionamento a osmosi inversa assicura una performance di grande qualità senza tuttavia rendere complicata la gestione e la manutenzione dell’apparecchio, provare per credere.

Potremmo dire che una volta posizionato sotto il proprio lavandino, ci dimenticheremo di avere un apparecchio aggiuntivo e potremmo semplicemente bere quanta acqua desideriamo senza complicanze, oppure utilizzarla per cucinare o preparare bibite calde o fredde. L’osmosi inversa consente infatti il filtraggio anche delle più minuscole impurità, restituendoci acqua salubre e adatta a ogni uso.

Dal punto di vista funzionale il processo utilizza tre fasi con l’acqua che entra tramite l’alimentazione principale e passa prima per un pre-filtro e poi attraversa una membrana che facendo pressione filtra ulteriormente il liquido che viene in parte scaricato con le impurità e in parte passa attraverso un post-filtro per essere completamente libera prima di uscire dal rubinetto. Una complessità utile e in contrasto sia con l’essenzialità del design minimalista che con l’istallazione intuitiva grazie alla presenza di tubi di colori diversi e di un libretto illustrativo molto esaustivo.

Purificatore acqua Spardar

Ultimo aggiornamento 2021-06-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Continuando sulla scia del minimalismo, questo purificatore d’acqua Spardar è senza ombra di dubbio tra i modelli meno invasivi disponibili sul mercato e che, nonostante le dimensioni e il prezzo molto contenuti, riesce a svolgere la sua funzione egregiamente dando a chi sceglie di acquistarlo la possibilità di accedere al vantaggio di poter bere dal proprio rubinetto apportando solo una piccola aggiunta al rubinetto della propria cucina.

Tra gli aspetti da tenere maggiormente in considerazione al primo posto c’è il sistema di filtraggio a cinque fasi da considerare la principale ragione della durabilità del prodotto poiché consente all’acqua di depurarsi profondamente e inoltre la fibra di carbonio attiva (ACF) di cui si compone il filtro oltre riuscire a inibire cloro e piccole impurità è anche facile da manutenere. Chiunque può rimuovere il filtro per sostituirlo o per pulirlo, eliminando lo sporco accumulatosi solo grazie all’uso della comune carta vetrata. Una semplicità ricercata anche nel design progettato che consente di avvitare l’apparecchio a qualsiasi rubinetto standard e di azionarlo semplicemente tramite una leva.

Depuratore Acqua ForHome     

Ultimo aggiornamento 2022-09-28 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Chiudiamo questa selezione dei migliori depuratori con un altro modello perfetto per gli amanti dell’essenzialità. Per chi è alla ricerca di una soluzione che si integri perfettamente nella propria cucina senza alcuna difficoltà.

Come il depuratore precedente, anche questo apparecchio ha un corpo di dimensioni molto contenute che va avvitato a ogni rubinetto di tipo standard mediante accessori forniti nella confezione. Inoltre, in questo caso il materiale in granito contribuisce alla resistenza dell’oggetto insieme al sistema di filtraggio con filtro Pre-coat a carboni attivi che oltre a imprigionare diverse impurità di piccolissime dimensioni consente il passaggio di una quantità considerevole di acqua da poter utilizzare indifferentemente per bere o per cucinare. Per ottenere prestazioni più elevate è importante lasciare l’acqua scorrere almeno due minuti una volta aperto il rubinetto.

Successivamente sarà possibile utilizzare il depuratore a lungo prima di dover ricorrere a un nuovo filtro o procedere con la pulizia del filtro in uso.

Buona notizia: A inizio 2021 è stato approvato il “bonus acqua potabile”, per cui c’è un credito d’imposta, fino al 30%, per una spesa fino al 1000 € sui depuratori d’acqua a uso domestico.

Guida all’acquisto: le vostre domande più frequenti sul depuratore d’acqua domestico

Cos’è un depuratore d’acqua domestico?

Il depuratore d’acqua domestico è un apparecchio ideato per consentire alle persone di utilizzare l’acqua che arriva nelle proprie abitazioni attraverso gli acquedotti al fine di dissetarsi, preparare bevande calde o fredde e per cucinare. Anche se all’interno di un normale condotto l’acqua è sottoposta a un processo di pulizia, il depuratore assicura la rimozione del 99% delle impurità più piccole, con alcuni modelli che possono arrivare a catturare particelle di 0,0001 micron. Alla funzione di depurare si possono aggiungere anche quella di riscaldare l’acqua o di renderla frizzante.

Dal punto di vista del design e del funzionamento, invece, nella maggior parte dei casi si tratta di apparecchi di dimensioni contenute o, se più grandi, dalle forme compatte in modo da essere adattabili a tutti gli ambienti. Così, sulla base delle proprie esigenze, si possono scegliere corpi più piccoli da avvitare al rubinetto e azionare tramite leva, sistemi con serbatoio un po’ più grandi da collocare sotto il lavandino oppure depuratori esterni con taniche d’acqua incorporate azionabili tramite pulsante o display interattivo.

Da non confonderlo, quindi, con un addolcitore d’acqua che, invece, ha un altro compito, quello di rendere l’acqua più dolce, rimuovendo il calcare ma non i batteri, quest’ultimo compito del depuratore.

Come funziona un depuratore d’acqua domestico?

In linea di massima, esistono i depuratori d’acqua domestici possono dividersi in due gruppi, i modelli a microfiltrazione e quelli a osmosi inversa.

Nel depuratore d’acqua a osmosi inversa, il più comune, l’acqua viene fatta passare attraverso una o più membrane capaci di trattenere le impurità da rimandare indietro per essere scaricate nelle fogne e far passare, invece, con l’acqua i sali minerali necessari per il nostro benessere e per favorire la digestione. È importante che la manutenzione sia sempre un processo semplice, in quanto la pulizia e il cambio dei filtri è indispensabile, al fine di ottenere una purificazione reale. Per questo la stragrande maggioranza dei depuratori presentano filtri che possono essere rimossi con un semplice gesto e, in alcuni casi, puliti impiegando anche solo carta vetrata.

Nel depuratore d’acqua a microfiltrazione, invece, l’acqua viene filtrata passando anche tra filtri a carboni attivi e argento, i quali hanno il compito di eliminare i batteri e renderla gradevole al gusto.

Quest’ultimo è indicato per depurare un’acqua già di per se buona, mentre, in un depuratore a osmosi inversa, possono essere trattenuti anche metalli pesanti o sali minerali di troppo.

Quanto costa un depuratore d’acqua domestico?

Il prezzo di un depuratore d’acqua domestico può variare sulla base di alcuni fattori che sono il modello, la dimensione, il brand, il tipo di installazione, l’assistenza fornita. Come abbiamo spiegato in precedenza, esistono diverse tipologie di depuratore d’acqua domestico e certamente il costo di un apparecchio di dimensioni ridotte applicabile al proprio rubinetto non può essere lo stesso di un modello innovativo con interazione a display e serbatoio integrato. La spesa dipenderà quindi dalle nostre esigenze e disponibilità ma volendo individuare un range di prezzo potremmo dire che un depuratore da rubinetto ha un prezzo che oscilla tra i 30 e gli 80 euro mentre quelli che richiedono installazione e quelli autonomi partono da più di 100 euro per arrivare anche a 1000 euro per i prodotti più innovativi e sofisticati.

Come scegliere un depuratore d’acqua domestico

Gli aspetti da tenere in considerazione prima di effettuare l’acquisto di un depuratore d’acqua domestico sono sicuramente:

Qualità del filtro

Come detto in precedenza il sistema di filtraggio è il punto più importante da considerare in quanto determina il corretto funzionamento dell’apparecchio. I filtri possono essere a carboni attivi, ideali per rimuovere il cloro dall’acqua, per i batteri e i sedimenti di grandi dimensioni, oppure membrane con fori di diametro così ridotto da riuscire a trattenere virus, batteri e tutte le più piccole impurità.

Manutenzione

La facilità di manutenzione del depuratore d’acqua domestico, è un altro elemento molto importante da considerare preventivamente sia per evitare problematiche durante fasi più delicate, come cambio e pulizia del filtro o l’installazione, che per evitare troppe spese aggiuntive causate dall’assistenza. Può essere estremamente utile ad esempio riuscire a pulire e sostituire i filtri senza la necessità di un aiuto esterno oppure ricevere un libretto di istruzioni esaustivo in grado di guidarci nella gestione del prodotto, soprattutto per quelli più complessi o con una presenza più consistente dell’aspetto tecnologico.

Praticità

Pensiamo a quante volte al giorno beviamo aqua e a quante volte al giorno la utilizziamo per cucinare. Sembra dunque opportuno, una volta optato per un depuratore in sostituzione delle bottiglie d’acqua, cercare il modello più pratico e adatto alle nostre esigenze in modo da utilizzarlo ogni volta con il massimo comfort. La praticità può essere riferita alla modalità di accensione o spegnimento dell’apparecchio, alla presenza di accessori o alla manutenzione del filtro.

Posizionamento

in base al posizionamento di un depuratore d’acqua, si possono distinguere diversi modelli.

  • Sistema fisso: Questo è quello che richiede maggior investimento e andrà posizionato alla fonte, in modo che coinvolta tutto l’impianto idrico domestico e, quindi, depuri l’acqua di tutta la casa. e la qualità dell’acqua è particolarmente scadente, questa soluzione è solitamente consigliata.
  • Depuratore acqua sottolavello: Sono depuratori comuni utilizzati, soprattutto, in cucina. Il kit d’installazione, generalmente, prevede un raccordo dritto da collegare al sifone, un rubinetto d’intercettazione e un altro tubo.
  • Depuratore acqua sopra banco: Anche conosciuto come depuratore d’acqua sopralavello, è la scelta migliore per chi ha poco spazio sotto il lavandino. Non è altro che una scatola contenente il filtro di depurazione e che farà uscire l’acqua depurata da un rubinetto secondario fornito con il depuratore.
  • Filtro da rubinetto: Il più classico che potreste vedere nelle pubblicità e quello dal costo più ridotto. Ha cartucce filtranti all’interno che devono essere cambiate ogni tot mesi (segui indicazioni del produttore).

Peso e dimensioni

Si tratta di un parametro strettamente collegato alle proprie esigenze e disponibilità di spazio. Come avviamo visto, fortunatamente sono presenti sul mercato depuratori d’acqua con peso e dimensioni diversi per adattarsi ai bisogni di tutti. Probabilmente se si è interessati a un apparecchio portatile da agganciare al proprio rubinetto, in quel caso sarà più importante assicurarsi un buon livello di praticità e comodità d’uso, mentre se si opta per un modello a libera installazione o con serbatoio esterno da collocare sotto il lavandino bisogna fare i conti con lo spazio disponibile e con un peso che per i modelli indipendenti si aggira in media intorno a i 5 o 7 kg a seconda della quantità di litri che la tanica può contenere.

Prezzo

Considerando la variabilità del prezzo di un depuratore d’acqua domestico, anche in questo caso la scelta si basa quasi esclusivamente sulle proprie esigenze. È importante però ricordarsi sempre che bisogna guardare a questo prodotto come a un investimento e considerare che i soldi spesi per il miglior depuratore d’acqua domestico, ci assicureranno ancora di più di non dover ricorrere all’acquisto continuo di dispendiose bottiglie d’acqua.

Oggi i consumatori consigliano anche (aggiornata)

Ultimo aggiornamento 2022-09-28 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

In conclusione

In una società sempre più sensibile verso i problemi dell’ecosostenibilità, l’idea di poter ridurre la quantità della plastica consumata è allettante per tutti. Ancora di più se si somma al pensiero di non dover più recarsi al supermercato per caricare casse di acqua che in un battibaleno poi toccherà ricomprare. Queste sono solo due delle ragioni per cui molte persone mostrano interesse verso i depuratori d’acqua domestici e, decidendo poi di abbracciare uno stile di vita più sostenibile, scelgono di acquistarne uno e di affacciarsi in un mercato che si mostra sempre più dinamico e vario, dando la possibilità a tutti di soddisfare le proprie necessità e di fare un passo in più verso uno stile di vita sano e rispettoso dell’ambiente.