Miglior Aspiratore punti neri – Funziona davvero? recensioni e classifica

Ognuno di noi tiene molto alla cura della propria persona e del proprio aspetto. Prendersi cura di se stessi passa attraverso diversi canali e uno di questi è quello della cura della pelle. Come fare ad avere una pelle liscia, tonica e con un tono omogeneo? Il segreto sta in tanti piccoli accorgimenti, una routine di bellezza con step diversi tra cui c’è la rimozione delle impurità. Brufoli, punti neri, cellule morte, solo per citarne alcuni.

Mentre per i brufoli i rimedi più comuni sono creme e pomate, a meno che non si necessiti l’intervento di uno specialista per situazioni più problematiche, come gestire i punti neri? Partiamo dicendo in cosa consiste questo genere di impurità che molto spesso, sbagliando, proviamo a eliminare con le nostre mani e ciò non fa altro che aggravare la situazione.

I punti neri sono delle formazioni cutanee conosciute anche con il nome di comedoni. A occhio nudo appaiono come delle specie di tappi di cheratina formati all’interno dell’ostio follicolare della ghiandola sebacea. Il colore nero è dovuto all’azione ossidativa dell’aria.

La comparsa di questo inestetismo avviene soprattutto in età adolescenziale a causa di cambiamenti ormonali e della secrezione delle ghiandole sebacee che lasciano la pelle più grassa in superficie. Lo stesso problema appare in maniera più attenuata anche in uomini e donne di tutte le età. Come fare per gestirlo al meglio?

Esistono diversi modi per eliminare i punti neri. Tra i rimedi più diffusi ci sono i cerotti per i punti neri e delle maschere per il viso all’argilla o a base di farina fossile. Anche lavare la faccia accuratamente aiuta ma è meglio evitare di farlo troppo spesso oppure utilizzare detergenti aggressivi.

Tuttavia, se vuoi avvalerti dell’aiuto di uno strumento professionale per un risultato di alto livello senza la spesa di un centro estetico, quello che fa al caso tuo è un aspiratore punti neri. Ce ne sono di diversi modelli sul mercato che lavorano con intensità differenti e presentano molteplici funzioni. Vediamo meglio di cosa si tratta in modo che tu possa giungere a una scelta in linea con i tuoi bisogni.

Migliori aspiratori per punti neri del 2020

Se i cerotti e le maschere agiscono in maniera più generale e superficiale, un buon aspiratore punti neri ti offre invece la possibilità di agire in maniera più specifica e mirata. Naturalmente non risolverà in maniera definitiva il problema, bisogna usarlo con costanza e nel modo giusto.

Per prima cosa occorre pulire la superficie da trattare e sarebbe ideale eseguire un impacco caldo sul viso in modo da dilatare i pori e rendere la pelle pronta. Dopodiché posiziona l’apparecchio a pochi millimetri dalla pelle in modo da non esercitare pressione e irritare la superficie.

Anche la potenza scelta all’inizio non dovrebbe mai essere al massimo ma piuttosto aumentata di livello gradualmente. Dopo il trattamento è importante procedere con l’uso di creme lenitive in modo da attenuare eventuale stress ricevuto e con la pulizia dell’apparecchio in modo da evitare che residui di impurità possano causare il proliferare di batteri e infezioni.

Un aspiratore in generale si compone delle seguenti parti: beccuccio con testine intercambiabili, guarnizioni e filtri, pompa di aspirazione, pannello di controllo, alimentazione, interruttore.
Ecco quali sono i modelli di aspiratori punti neri sul mercato che riscuotono maggiore successo.

Mosen Aspira punti neri

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

Un prodotto professionale, dotato di molte funzioni in grado di rendere il servizio offerto eccellente. Che tu sia un veterano del prodotto o al tuo primo acquisto, questa soluzione è perfetta anche per la sua praticità di utilizzo. Scopriamo qualcosa in più.

L’aspira punti neri Mosen può essere gestito con facilità tramite un interruttore on/off e in soli 3 secondi è pronto all’uso. Grazie al pratico schermo a LED puoi avere il controllo completo dell’apparecchio che quindi diventa anche molto facile da gestire per i principianti. È possibile impostare 3 diverse intensità d’uso usufruibili in 4 modalità differenti. È dotato inoltre di 5 diverse sonde.

Molto utile, nella parte inferiore dell’apparecchio c’è un generatore di calore fornito per preparare la pelle al trattamento. Con un uso costante e adeguato, basteranno tra le 2 alle 4 settimane per avere una pelle perfetta. Comodo da portare in viaggio, può essere caricato tramite presa USB e una carica consente fino a 20 usi.

Aspiratore punti neri Aldom

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

Design elegante, tecnologia impeccabile e praticità d’uso. Questo aspiratore Almon offre a un prezzo molto competitivo un servizio completo per il benessere della tua pelle. Provare per credere.

Pulisce, rassoda e massaggia la pelle. L’aspiratore Almond presenta molte funzioni utili e una grande praticità di utilizzo. È adatto anche ai principianti, ma si consiglia di preparare bene la pelle prima del trattamento e di non sostare in ciascun’area per più di 3 secondi. L’utilizzo medio consigliato è di 5 minuti in totale.

Puoi scegliere tra 3 diverse intensità d’uso e presenta 5 sonde sostituibili che consentono di agire in maniera mirata in diverse parti del viso. Lo schermo LED frontale consente di tenere l’uso dell’apparecchio sottocontrollo con grande facilità. Altro elemento di qualità, i materiali con cui è realizzato sono certificati e altamente resistenti.

Aspiratore punti neri SVMUU

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

Leggero e compatto, l’aspiratore SVMUU è in grado di fornire un servizio come da centro benessere e può essere comodamente messo in tasca. Utilizzo rapido, successo assicurato.

Disegnato per essere funzionale. Questo modello di aspiratore della SVMUU può essere controllato tramite due pulsanti frontali che servono a regolare l’intensità e il passaggio al trattamento Beauty che renderà la tua pelle compatta e lucente. I 5 livelli di intensità consentono di agire su diverse pelli o aree della faccia raggiungendo anche i punti più delicati.

Dal momento che le impostazioni appaiono anche sullo schermo LED, la gestione dell’aspiratore diventa molto intuitiva. Ci sono inoltre tre lampade Beauty che lavorano a diverse frequenze d’onda aiutando a schiarire, rigenerare e riparare la pelle. L’apparecchio può essere comodamente ricaricato tramite presa USB e una carica consente un uso all’incirca per 4 settimane considerando trattamenti della durata dai 3 ai 5 minuti.

Aspiratore punti neri Xpreen

Ultimo aggiornamento 2020-07-08

Estrattore punti neri dal design elegante e raffinato, estremamente compatto e pratico nell’uso. Te ne innamorerai, scopriamo perché.

Il design di questo modello è davvero molto accattivante, ma non è l’unico aspetto positivo. Dal punto di vista strutturale presenta 4 diverse sonde. Quella più grande e rotonda serve a pulire guance e fronte, la più piccola tonda a trattare l’area intorno al naso, quella ovale a pulire l’intero viso e una quarta va più in profondità offrendo anche il servizio di esfoliazione.

A queste si aggiunge la presenza di trattamento a luce blu che serve a curare l’acne e ridurre le infiammazioni e la possibilità di impostare 3 modalità di aspirazione a seconda che si tratti pelle normale o sensibile, pelle secca o pelle grassa o mista. Anche in questo caso lo schermo LED è molto utile per gestire sia le funzioni dell’aspiratore che la durata della batteria ricaricabile.

Ti potrebbe interessare: Il vaporizzatore per viso

Guida all’acquisto: le vostre domande più frequenti sull’aspiratore punti neri

L’aspiratore per punti neri funziona davvero?

Certamente, l’aspiratore punti neri è in grado di aiutarti a gestire queste impurità in maniera anche più mirata e approfondita di maschere e cerotti. Perché l’apparecchio dia dei risultati però è importante non solo usarlo correttamente ma essere anche attenti a prendersi cura della propria pelle nel modo giusto. Ad esempio, lavare e detergere la pelle prima e dopo il trattamento è importante così come usare vapori o impacchi per dilatare i pori. Si consiglia anche un utilizzo graduale della macchina senza fare mai pressioni sull’area interessata perché un’azione troppo forte potrebbe creare irritazione o stress alla pelle.

Come si usa l’aspiratore per punti neri? Come si inseriscono i filtri?

Dal punto di vista pratico, la prima cosa da fare è quella di preparare la nostra pelle al trattamento. Come fare dipende anche molto dal tipo di pelle che si ha. Ad esempio quelle secche necessitano di un trattamento esfoliante preventivo. In ogni caso è importante pulire l’area interessata e dilatare i pori tramite vapore o impacchi caldi. Questo ci servirà a rendere l’azione più semplice e il risultato migliore.

Una volta iniziato il trattamento evitiamo di avvicinare troppo il beccuccio alla pelle, meglio lasciare qualche millimetro di distanza e non fare pressione. Allo stesso modo non serve partire direttamente con l’intensità maggiore ma è meglio procedere gradualmente per far abituare la pelle.

L’aspirazione avverrà grazie al vuoto creato da risucchio a qualsiasi intensità. Terminato il trattamento è fondamentale curare ancora la pelle con soluzioni lenitive e preoccuparci di pulire la testina usata. Eventuali residui potrebbero causare un’infezione batterica.

Per quanto riguarda invece il ricambio dei filtri, diciamo che la macchinetta funziona un po’ come una piccola aspirapolvere dove il filtro serve a non far otturare la macchinetta con lo sporco. Molte confezioni ne offrono uno di ricambio e il procedimento è semplicissimo perché bisogna solo aprire l’aspiratore ed effettuare il cambio.

Come pulire l’aspiratore per punti neri?

La pulizia dell’apparecchio è fondamentale in quanto è propedeutica al suo funzionamento. Ricordiamoci di effettuarla ogni qual volta terminiamo un trattamento. In questo modo eviteremo anche che lo sporco rimasto dentro e nel beccuccio possa in qualche modo creare infezioni.

Per una pulizia corretta e approfondita bisogna smontare l’apparecchio, svuotare il piccolo serbatoio, pulire o sostituire il filtro utilizzato, pulire le testine aiutandosi con acqua e anche con disinfettante se si vuole igienizzare al meglio.

Criteri da considerare nell’acquisto di un aspiratore per punti neri efficace

Una volta deciso di acquistare un aspiratore punti neri è importante analizzare alcuni fattori prima di procedere con l’acquisto, ecco quali:

  • Testine. È molto utile acquistare un prodotto con testine intercambiabili. In questo modo infatti possiamo assicurarci di lavorare sulle diverse aree del viso in maniera specifica senza arrecare danno alla nostra pelle. Ogni ugello infatti è capace di esercitare una pressione diversa ed è utile informarsi sul modo corretto per usarli. Le testine in commercio sono: testina grande, testina piccola, testina ovale, testina esfoliante utili per aspirare in diverse aree del viso, anche quelle più delicate, massaggiare la pelle e rimuovere le cellule morte.
  • Pannello digitale. La presenza di un pannello digitale è molto utile in quanto permette di gestire l’apparecchio senza complicazioni. Tramite il pannello è infatti possibile regolare la potenza di aspirazione a partire dalla quantità di bacchette utilizzate.
  • Sistema di alimentazione. Solitamente l’aspiratore punti neri ha una duplice modalità di funzionamento, ovvero con cavo USB da collegare alla presa elettrica e con batteria. In questo modo la sua operatività è sempre garantita e possiamo portalo in viaggio con noi senza problemi.
  • Filtri. Lavorando come una sorta di piccola aspirapolvere, l’aspiratore punti neri utilizza un filtro per evitare che lo sporco delle impurità si depositi all’interno della macchina andando a creare problemi alla pompa di aspirazione. È importante costatare prima dell’acquisto la qualità del filtro e assicurarsi di cambiarlo e pulirlo con costanza.
  • Interruttore. Un buon prodotto è semplice da usare. Ti consigliamo di preferire i modelli con pulsante on/off posizionato sull’impugnatura in modo che sia semplice comandare l’apparecchio durante il suo utilizzo.
  • Manutenzione. Come abbiamo già accennato, è fondamentale che l’aspiratore sia sempre pulito perché residui di impurità sul beccuccio e all’interno posso causare a te infezioni e anche il malfunzionamento dell’apparecchio. A tal fine consigliamo un modello di facile manutenzione, semplice da smontare e rimontare senza subire danni.

Classifica degli aspiratori per punti neri più venduti

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

In conclusione

L’aspiratore punti neri è un ottimo modo per combattere questo fastidioso inestetismo. Ci permette infatti di agire in maniera mirata e in un modo personalizzato in base alle nostre esigenze o alle caratteristiche della nostra pelle. Diversi modelli presentano caratteristiche per cui è possibile regolare l’intensità o ad esempio impiegare dei filtri.

La scelta è abbastanza ampia. Tuttavia, anche se si è in possesso del modello migliore sul mercato, la performance dell’apparecchio può essere condizionata dal modo in cui trattiamo la pelle prima e dopo, oltre che da un’attenta manutenzione del prodotto in sé che deve sempre essere igienizzato. Se farai attenzione a tutto ciò, il risultato è assicurato.