Fornetto elettrico migliore – Quale acquistare? recensioni, prezzi e guida all’uso

Alcuni potrebbero pensare al fornetto elettrico come a un prodotto di nicchia ma in realtà la sua diffusione sul mercato diventa sempre più ampia grazie alla capacità di rispondere alle necessità della società moderna evolvendosi e puntando su tecnologie innovative, un uso semplificato, molteplici funzioni disponibili e un design intuitivo e accattivante che ben si adatta alle esigenze di spazio di persone diverse.

Considerando la parte funzionale, diciamo subito che un fornetto elettrico attualmente ha le stesse capacità di un forno tradizionale con il vantaggio di tempi di attesa ridotti. Alla possibilità di riscaldare, scongelare e cuocere il cibo, si sono aggiunte nel tempo opzioni dedicate ad altre modalità di cottura. Mentre per quanto riguarda l’innovazione tecnologica i modelli più recenti disponibili sul mercato presentano una facilitata interazione con l’utente per mezzo di comandi intuitivi e display che facilitano la lettura delle caratteristiche degli alimenti e possono suggerire le modalità di utilizzo più appropriate.

Anche dal punto di vista stilistico la scelta è ampia e, oltre alle dimensioni che possono variare sulla base di necessità d’uso e di spazio, il fornetto elettrico presenta il vantaggio di poter essere facilmente collocato ovunque optando per la libera installazione o per un modello a incasso.

Infine, considerando invece la sostenibilità, è bene sapere che si tratta di un prodotto in grado di ridurre sprechi di cibo, tempo ed energia non solo perché velocizza il processo di preparazione del cibo ma anche perché in molti casi si tratta di macchine dotate di elevata autonomia.

Migliori fornetti elettrici del 2020

Abbiamo dunque spiegato che il fornetto elettrico può rappresentare un’ottima alternativa al forno tradizionale in quanto offre molteplici possibilità di funzionamento con una riduzione di tempo, spazio ed energia. Partiamo dal tempo, oltre alla rapidità con cui può cucinare gli alimenti, bisogna considerare anche la possibilità di cuocere più piatti insieme andando a incidere ancora di più sul risparmio di tempo ed elettricità.

Una cottura, inoltre, sempre uniforme grazie alla ventola posta sul retro del fornetto che consente di far circolare aria calda in maniera omogenea. Per quanto riguarda lo spazio, in base al modello che preferiamo diventa possibile tanto incassarlo quanto lasciarlo libero nello spazio e posizionarlo ad esempio su una mensola o sul tavolo.

Dove preferiamo, insomma. Infine, dal punto di vista energetico i fattori da considerare sono la durata d’uso, la grandezza e la classe energetica di appartenenza. Una differenza considerevole è data anche dalla presenza di un sistema di ventilazione a consentire una migliore circolazione dell’aria all’interno del fornetto.
Ma vediamo in maniera più approfondita come si caratterizzano questi prodotti.

Moulinex OX4448

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

Versatile e compatto, questo fornetto elettrico può adattarsi ad ambienti ed esigenze differenti.

Tra i punti di forza del prodotto c’è la sua versatilità di utilizzo determinata dalla presenza di ben sei programmi diversi che consentono di cucinare svariati alimenti. La temperatura va da 100 a 240 gradi, mentre la potenza oscilla tra i 730 e 1380 watt. Con i comandi posti lateralmente e una buona visione dell’interno, si presenta intuitivo nell’utilizzo.

Severin TO 2058

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

B00BXQTHH2
Molto veloce nel funzionamento e decisamente capiente, si adatta anche alle necessità di una famiglia numerosa.

La visibilità interna potenzia ancora di più la grande capacità di questo fornetto ventilato che arriva a 42 litri. Ci sono quattro diverse modalità di cottura e la potenza massima è di 1800 watt. La temperatura è personalizzabile tra i 60 e i 230 gradi, e ad arricchire il tutto è la presenza di molti utili accessori.

De’ Longhi EO 2475

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

Facilmente adattabile a esigenze diverse, ecco un modello molto sobrio, versatile e semplice da usare.

In questo caso la capacità è di 24 litri e sono presenti ben sette diversi programmi di cottura. Ragion per cui oltre a non essere particolarmente ingombrante, questo modello presenta il vantaggio di poter cucinare molti alimenti. La temperatura varia tra i 100 e i 220 grandi, mentre la presenza di un timer facilita la sua gestione.

Ariete 979

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

Compatto e versatile, questo modello offre il vantaggio di poter essere spostato con grade facilità anche in viaggio.

La capacità di 18 litri non deve essere considerata come un limite, anzi. Sono presenti infatti tutte le caratteristiche che rendono questo prodotto efficiente. Può inoltre raggiungere fino a 230 gradi, presenta tre modalità di cottura diverse e un timer fino a 60 minuti. Non dimentichiamo di sottolineare poi l’accattivante design vintage e la realizzazione in un resistente acciaio inossidabile.

Ardes AR6225S

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

Estremamente resistente e compatto, offre prestazioni eccellenti a un ottimo prezzo.

Capacità 25 litri per questo fornetto dall’utilizzo molto versatile. Sono infatti presenti ben sei programmi diversi di cottura e una potenza che può arrivare a 1500 watt oltre alla temperatura che varia tra i 60 e i 230 gradi. Anche in questo caso è presente un timer. Mentre dal punto di vista del design sono ottimali il doppio vetro e la luce interna per una migliore visibilità.

Vedi anche: Forno Elettrico per pizza

Guida all’acquisto: le vostre domande più frequenti sul fornetto elettrico

Come funziona un fornetto elettrico?

Com’è facilmente intuibile dal nome, il funzionamento del fornetto elettrico si basa sull’uso dell’energia elettrica. Un uso che non è costante ma solitamente più elevato nella fase iniziale di riscaldamento e che può variare sulla base dell’uso che ne facciamo. Per questo motivo potremmo dire che si tratta di un genere di elettrodomestico che si pone a metà strada tra un forno tradizionale e uno a microonde.

Come quello standard necessita di un collegamento alla presa elettrica, mentre quello a microonde funziona mediante onde elettromagnetiche per generare calore. Invece ha in comune con quest’ultimo le dimensioni ridotte e la velocità di funzionamento.

Volendo spiegare il processo di funzionamento del fornetto elettrico in maniera più tecnica e specifica, possiamo dire che questo utilizza delle resistenze elettriche per trasformare l’energia elettrica in calore e diffonderlo all’interno del vano che accoglie il cibo.

Inizialmente è infatti il passaggio dell’energia all’interno delle resistenze a generare calore che poi, una volta diffuso all’interno del fornetto, serve a cucinare il cibo nella modalità e alla temperatura che desideriamo. È infatti utile ricordare che un fornetto elettrico presenta diverse funzioni che consentono anche di grigliare, bollire o scongelare tra le tante cose.

A cosa serve la ventilazione nei fornetti elettrici?

Uno degli aspetti più vantaggiosi in termini di risparmio di tempo e di energia è rappresentato dal sistema di ventilazione. Sul mercato è possibile trovare infatti modelli con sistema interno ventilato per cui sarà molto più semplice cucinare le nostre ricette preferite, sicuri di una buona riuscita in tempi rapidi. Ma vediamo bene di cosa si tratta.

Questo genere di fornetti presenta una ventola montata nella parte posteriore e il cui funzionamento serve a far circolare l’aria calda in maniera più uniforme e rapida ogni qual volta il fornetto elettrico è in funzione. In questo modo anche la cottura degli alimenti avverrà in maniera più rapida e omogenea. Una caratteristica che oltre a determinare un livello di soddisfazione maggiore, riesce anche a ridurre i consumi energetici dal momento che dimezza i tempi di cottura degli alimenti.

Che cos’è la cottura a convezione in un fornetto elettrico?

Abbiamo visto che un fornetto elettrico per cucinare il cibo sfrutta un sistema di funzionamento basato sul calore generato dal passaggio della corrente elettrica all’interno di resistenze elettriche. Ma cosa vuol dire che un fornetto elettrico è a convenzione? Iniziamo con lo specificare che i moti convettivi esistono anche nell’atmosfera e si basano sul contatto tra aria fredda e calda.

Parlando nello specifico di questo elettrodomestico, in maniera semplice potremmo dire che si tratta di forni che utilizzano un sistema di ventilazione e che quindi riescono ad agire in maniera più uniforme sul cibo. In termini tecnici, la convenzione termica si lega al secondo principio della termodinamica per cui l’aria calda veicola la sua energia sul corpo più freddo e, una volta entrati in contatto due corpi con temperatura differente, quella minore scende verso il basso e quella superiore sale verso l’alto.

Accade, dunque, che una volta immessa nella cabina del forno, l’aria calda generata è predominante rispetto alle temperature più basse degli alimenti inseriti al suo interno e tende quindi a diffondersi nel vano e all’interno del cibo in maniera rapida e omogenea.

Quali sono i benefici della cottura a convezione?

Senza alcun dubbio il vantaggio sostanziale di questa tipologia di funzionamento è l’uniformità e la rapidità con cui i cibi vengono cotti. È possibile impostare diverse temperature a partire da 50° C fino a 300° C. Una flessibilità che unita al modo in cui l’aria circola consente di preparare diverse tipologie di alimenti ottenendo sempre ottimi risultati.

Ad esempio, questo sistema funziona molto bene per prodotti lievitati, dolci e pizze, ma anche per la carne considerando la possibilità di abbrustolire con alte temperature, oppure per i primi piatti. Un altro vantaggio è rappresentato dal termostato integrato, grazie al quale è possibile regolare tempo e temperature, e, in alcuni casi, anche gestire il livello di umidità.

Infine, un ulteriore beneficio dato da questa modalità di cottura è la possibilità di cuocere anche più di un alimento diverso nello stesso momento senza incidere sulle prestazioni e sul risultato. Anzi, potremmo dire che l’unico fattore sul quale si va a incidere in maniera positiva è il risparmio di energia elettrica.

fornetto elettrico migliore

Criteri da considerare nell’acquisto di un fornetto elettrico

Una volta deciso di avvalerti dei benefici e vantaggi di un fornetto elettrico, non ti resta che approfondire le caratteristiche di cui questo genere di apparecchio è dotato in modo da scegliere un prodotto di qualità.

  • Dimensioni. Le dimensioni del fornetto possono variare in base a diversi fattori. Innanzitutto bisogna considerare lo spazio che si ha a disposizione, ma anche se questo è l’unico forno presente in casa o si tratta piuttosto di un elemento di supporto. Nel primo caso possiamo infatti optare anche per modelli più grandi perché sicuramente l’elettrodomestico sarà utilizzato per la preparazione di diversi alimenti e in alcuni casi anche di più pietanze allo stesso tempo. Sulla base delle sue dimensioni possiamo anche decidere se optare per un prodotto più o meno pesante. Rispetto al contenuto, la capacità di un fornetto elettrico viene espressa in litri. Si parte da apparecchi di dimensioni molto ridotte, come ad esempio 9 litri, fino anche a 50 litri. La capacità media solitamente preferita è quella di 35 litri.
  • Prestazioni. Le prestazioni di un fornetto elettrico dipendono da due fattori: la potenza, ovvero il wattaggio, e le temperature che può raggiungere. Per quanto riguarda la potenza, in commercio si trovano prodotti a partire da 600 watt fino a oltre 2000 watt ed è importante considerare la tipologia di alimenti che si desidera cucinare perché, ad esempio, una potenza troppo scarsa potrebbe rendere il fornetto non adatto a tutti gli usi. Per quanto riguarda le temperature invece, i valori oscillano tra i 100 e i 230 gradi circa ma ci sono anche modelli in cui può variare tra gli 80 e i 250 gradi. In relazione alle temperature è importante valutare anche i materiali del fornetto e la loro capacità di trattenere calore.
  • Consumi. Uno degli aspetti più interessanti di un fornetto elettrico è che nonostante sia in grado di offrire elevate temperature, ciò non corrisponde necessariamente ad elevati consumi elettrici. Ricordiamo infatti che il maggiore consumo è nella fase iniziale di utilizzo, quando bisogna generare il calore per il riscaldamento e la cottura del cibo. Dopodiché il consumo sarà variabile in base alle nostre esigenze.
  • Cottura. Ancora un altro vantaggio di questo genere di apparecchio è che consente molteplici modalità di funzionamento. Quelle classiche prevedono l’uso dei sistema statico o ventilato. Nel primo caso si tratta di una tipologia di funzionamento standard per cui il cibo viene cotto attraverso il riscaldamento delle resistenze e la selezione della temperatura del termostato. La cottura ventilata invece aggiunge l’uso di una ventola che muovendo l’aria calda all’interno del forno consente di cucinare in maniera più rapida e uniforme.
  • Funzioni. In aggiunta alle due modalità di cotture classiche, è possibile che il fornetto presenti delle funzioni di cottura aggiuntive. Ad esempio esiste la cottura grill, che si presenta utile soprattutto per la carne, così come quella girarrosto. La cottura delicata invece permette di agire su alcune tipologie di alimenti in maniera poco aggressiva in modo da non alterare le proprietà nutritive. Oltre la cottura, altre funzioni riguardano lo scongelamento degli alimenti o la possibilità di mantenerli caldi anche dopo la cottura per un tempo più prolungato.
  • Accessori. Infine gli accessori possono fornire un notevole contributo per ottenere risultati migliori. Oltre al girarrosto già citato, il prodotto può essere fornito di diversi accessori. Si va dalle griglie o le teglie di diverse dimensioni e anche specifiche per diverse tipologie di cibo. O, ancora, vassoi, paletta per la pizza e ricettari per aiutarti nella preparazione dei tuoi piatti preferiti.

Classifica generale dei fornetti elettrici più venduti

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

Offerte attualmente attive sui fornelli elettrici

Ultimo aggiornamento 2020-08-18

In conclusione

Sia che si tratti dell’unico forno in casa che di un elettrodomestico di supporto, il fornetto elettrico rappresenta un valido strumento di aiuto sia per cucinare diverse pietanze che per scongelarle. Questo sia grazie alle sue caratteristiche e alle tecnologie applicate, ma anche grazie agli accessori di cui dispone e che possono essere anche comprati singolarmente in base alle nostre esigenze. Un requisito che aumenta ancora di più la flessibilità di utilizzo, così come la varietà di modelli presenti sul mercato diversi per stile, dimensioni e capacità.