Come nascondere una lavatrice in bagno: ecco 5 modi semplici ed economici

Non tutti si trovano in questa situazione ma, chi decide di piazzare la propria lavatrice in bagno, spesso va incontro ad alcune difficoltà, tra cui quelle nel nasconderla.

Perché, diciamoci la verità, diversamente dai frigoriferi che negli ultimi 20 anni hanno cambiato aspetto e si sono adattati ai nuovi stili di arredamento, le lavatrici sono sempre rimaste uguali e sempre piuttosto “bruttine”.

Ok, quindi, venendo al sodo, siete capitati in questa guida perché noi sappiamo effettivamente come nascondere la lavatrice in bagno in 5 modi pratici e lo mostreremo qui di seguito.

Tienila all’interno di una cabina armadio

nascondere lavatrice in cabina armadio nel bagno

La soluzione ideale sarebbe inserirla in una cabina armadio già presente nel bagno. Se non c’è l’hai, è davvero facile acquistarne una, che non solo serva per nascondere la lavatrice ma che abbia anche quei piani superiori, dove potrai riporre gli accessori da bagno.

Nascondila dietro una tendina

nascondere lavatrice in bagno dietro una tendina

Una soluzione piuttosto semplice e particolarmente economica potrebbe essere quella di coprire la lavatrice con una tendina, che potrai abbinare al colore delle pareti o delle forniture del bagno. Ancora meglio se la tendina si appoggi su una base piana che potrete usare per appoggiare asciugamani puliti o altre cose.

Creare degli spazi di stoccaggio verticali

spazio verticale per lavatrice e asciugatrice in bagno

Una soluzione per i bagni più piccoli sarebbe quella di mettere degli armadi verticali in punti strategici del bagno, solitamente gli angoli. In questo modo, non solo potrete nascondere la lavatrice ma anche l’asciugatrice, se ne fate uso in casa.

Se preferite questa opzione, però, vi consigliamo prima di accertarvi con il fornitore, che l’armadio sia abbastanza resistente da poter accogliere il peso dell’elettrodomestico (se questo non poggia per terra). Inoltre, non piazzate mai la lavatrice troppo in alto o avrete fatica nel caricare gli indumenti sporchi a ogni utilizzo.

Scopri anche la nostra guida sui migliori colori per pareti del bagno

Nascondila sotto il lavandino in bagno

Forse il nascondiglio più utilizzato, si tratta di piazzare l’elettodomestico sotto il piano lavandino, praticamente in un apposito spazio ad incasso. E’ importante che sia tenuto anche spazio per gli armadietti necessari a ospitare altri prodotti per il bagno.

Pertanto, la macchina è chiaramente in secondo piano e non rovinerà l’atmosfera generale e il design, come spesso accade con lavatrici meno decorative. Questa soluzione è naturalmente indicata per chi sta appena iniziando ad arredare il bagno e dovrà acquistare una nuova lavatrice ad incasso. Chi possiede già una macchina è normale che dovrà ricorrere ad altri metodi indicati qua sopra.

Nasconderla dietro un muro divisorio del bagno

Non tra le soluzione più economiche, ma potresti contattare un muratore di fiducia e farti fare un muro divisorio dall’ampiezza necessaria abbastanza a coprire il macchinario. In questo modo chi entrerà nel bagno non avrà alcun modo di notarla. Come nell’immagine, potrete sfruttare appieno quello spazio andando a installare diversi piani in cui appoggiare l’occorrente per il bagno.

Consiglio finale

Se vivi in un appartamento piccolo con una disposizione degli spazi limitante e sfavorevole per poter ospitare una normale lavatrice, l’alternativa migliore sarebbe quella di acquistare un modello salvaspazio, i quali, generalmente, hanno una larghezza di 40-50 centimetri.

Certamente questi modelli di lavatrici non avranno una capacità di carico del bucato come quelli ordinari, ma potete rimediare con una maggiore frequenza nel fare il bucato.